Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Fotografia, cinema ed editoria, a Soccavo arriva il festival Raise your zine!

Martedì 24 Maggio 2022
Trentatré - Gianturco dei fotografi Carmine Covino e Gaetano Ippolito

Tre giorni interamente dedicati all’editoria accompagnati dalle altre arti visive e sonore quali il cinema e la musica, ma lasciando che la fotografia resti il leitmotiv dell’evento. Questo e altro a Raise Your Zine!, la prima edizione di un evento assolutamente unico nel suo genere, nato per condividere la passione di The Docks per la fotografia, l’editoria e lo spirito di partecipazione tipico dei festival. Il programma  è ricco di talks con storici dell’arte, ricercatori,  autori, case editrici ed editori con le loro pubblicazioni in esposizione dal 3 al 5 giugno negli spazi di Progetto Piave a Soccavo, un contenitore creativo polifunzionale nella stazione omonima, sito atipico con vista sui binari e sullo skyline del quartiere che ne valorizza il grande respiro mitteleuropeo e i forti connotati contemporanei.

Tra i tanti incontri in programma citiamo Tramva: un archivio digitale delle punk-zine in Turchia a cura di Carlotta De Sanctis, ricercatrice presso l’Università Iuav di Venezia e il talk su L'Io autoriale come epicentro narrativo a cura di Francesco Rombaldi di Yogurt Magazine.

Quest’ultimo presente anche tra gli espositori insieme a: Cratèra, No Color Sketch, H2B, ShowDesk, da Palermo Baco about photographs, Dito Publishing e Discarded paper da Roma e da Torino Witty Books, di cui l’editore Tommaso Parrillo è stato giurato della call Raise Your Zine!, concorso tenutosi in collaborazione con il Varco e Passepartout Photo Prize e con la vincita della fotografa francese Flavie Guerrand con il progetto Wild boars run under my skirt.

Video

Tra gli eventi anche uno spazio dedicato al cinema con appuntamenti di short movies: Michele Sibiloni, Sandra, 5’, video dal photobook Fuck it pubblicato da Edition Patrick Frey; Marco Marzocchi, Oyster, 5’; JH Engström, Bertil e Maggan, 28'; e una rassegna di proiezioni prodotte e curate da il Varco, Pole Pole (A. Gatopoulos - Short doc 24’), Eva (R. Inglese - Short Film 20’), Inutile al mondo (A. Romagnoli - Short Doc 10’), Guinea Pig (A. B. Manenti e G. Grandinetti - Short Film 20’).

Per The Docks questo nuovo incontro sarà occasione per presentare il secondo volume della fanzine Trentatré dedicata alla municipalità di Gianturco. Come la prima edizione dedicata a Bagnoli, anche Trentatré - Gianturco  è in edizione limitata e vede la partecipazione dei fotografi Carmine Covino e Gaetano Ippolito che hanno indagato sul territorio e dell’artista Davide Arpaia che ha curato l’illustrazione di copertina.

Il party di apertura e il brunch domenicale saranno sonorizzati da Fat City.    

Ultimo aggiornamento: 18:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA