Napoli, Lezioni di Storia Festival al via: defezioni e cambiamenti

Mercoledì 26 Febbraio 2020
Al via la seconda edizione del Festival dedicato alla Storia, ideato dall’Editore Laterza e dalla Regione Campania, organizzata dall’Associazione “A voce alta” e dalla Fondazione Teatro di Napoli Teatro Bellini con la SCABEC. 
Ad aprire la manifestazione alle ore 10,30 al Teatro Bellini di Napoli il tema “Identità, diversità e inclusione” con Giuseppe Laterza, Marinella Pomarici e Gabriele Russo, coordinati dal Piero Sorrentino. Non ci sarà più l’intervento del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Inoltre la lezione di Domenico Conte, “Tra Napoli e Lubecca. L’idea di Europa di Benedetto Croce e Thomas Mann”, prevista domani 27 febbraio alle ore 16 al Mann (Museo Archeologico Nazionale di Napoli) è ritardata alle ore 16.45 sempre al Mann; venerdì 28 alle ore 10:00 la lezione di Michele Colucci ed Enrico Pugliese dal titolo Noi emigrati, loro immigrati è spostata al Piccolo Bellini; sabato 29 alle ore 10:00 la lezione di Giovanni Vecchi dal titolo Ricchi e poveri nella storia dell'Italia è spostata al MANN ; sabato 29 alle ore 12:00 la lezione di Guido D'Agostino dal titolo Monarchici e repubblicani è spostata al Museo Madre. 

Infine sono stati cancellati gli incontri con Gianni Mura e Beppe Smorto venerdì 28 febbraio ore 18.00 in Accademia delle Belle Arti (AMORE E GUERRA. IL ROMANZO DELLO SPORT), quello con Vincenzo Trione al Museo Madre venerdì 28 e David Abulafia domenica 1 marzo al Teatro Bellini. Eventuali altri cambiamenti al programma saranno prontamente comunicati sul sito della manifestazione.
 
Gli altri appuntamenti:

I VOLTI DEL POTERE / TEATRO BELLINI ore 12
EMILIO GENTILE UOMINI E CAPORALI. La storia SECONDO TOTO’
 
IN QUESTIONE / ACCADEMIA ore 16
MARCO MERIGGI LE ÉLITES ITALIANE DA CAVOUR AD OGGI
 
MAESTRI / MUSEO MANN ore 16
DOMENICO CONTE TRA Napoli E LUBECCA.
L’IDEA di EUROPA dI BENEDETTO CROCE E THOMAS MANN
 
ORIZZONTI / BIBLIOTECA UNIV. NAPOLI ore 17
 VALERIO PETRARCA, CARMINE PISANO
NOI E GLI ALTRI: COSTRUZIONI SIMBOLICHE DELL’IDENTITÀ NEL MONDO ANTICO E MODERNO
 
IL MONDO A NAPOLI/ Teatro Bellini ore 17,30
JOHN FOOT UNA CITTÀ NEL PALLONE: IL MITO MARADONA
 
NOI E GLI ANTICHI/  MUSEO MADRE ore 18 
MASSIMO OSANNA, VICINI E LONTANI. POMPEI 79 d.C.
 
GRANDI RACCONTI/ ACCADEMIA ore 18
ALESSANDRO MARZO MAGNO
da Venezia a Istanbul. In viaggio con un albero di galea
 
ORIZZONTI / Istituto Cervantes ore 18
JOSÉ VICENTE QUIRANTE RIVES - NAPOLI E LA SPAGNA TRA PAROLE E PIETRE
introduce FERRAN FERRANDO MELIÀ
 
GRANDI RACCONTI Teatro Bellini ore 21
AMEDEO FENIELLO, ALESSANDRO VANOLI - IL NEMICO SIAMO NOI

 
Le sedi del Festival, che prevede la partecipazione di oltre sessanta relatori e tra questi numerosi ospiti internazionali, sono il Teatro Bellini (sede principale), il Museo MANN, il  Museo MADRE, il Conservatorio di San Pietro a Majella, l’Accademia di Belle Arti e il  Liceo Vittorio Emanuele II, prestigiosi partner nella realizzazione di questa iniziativa. 

Tra le attività collaterali per gli amanti della storia c'è la proposta di Scabec Campania>Artecard con Urban Experience: Walkabout  esplorazioni urbane radionomadi condotte da Carlo Infante che coniugano passeggiate e conversazioni con lo storytelling dei luoghi e della storia.
 
Tutte le informazioni su www.campaniartecard.it e su  www.lezionidistoriafestival.it © RIPRODUZIONE RISERVATA