Ethnos, il festival della musica etnica entra nel vivo: tre concerti tra Portici, San Giorgio e Torre del Greco

Mercoledì 15 Settembre 2021
Ethnos, il festival della musica etnica entra nel vivo: tre concerti tra Portici, San Giorgio e Torre del Greco

La XXVI edizione di Ethnos entra nel vivo questo week end con tre concerti esclusivi. Il festival internazionale di musica etnica ideato e diretto da Gigi Di Luca, in corso di svolgimento in 5 comuni del vesuviano fino al 26 settembre 2021, accoglie le esibizioni di artisti italiani e internazionali, provenienti da Spagna, Portogallo, Francia, Albania e Haiti, in alcune tra le più affascinanti e storiche location del Miglio d’Oro.

Il programma di questo fine settimana si apre venerdì 17 settembre alle ore 21 alla Reggia di Portici con il concerto dei Fratelli Mancuso, vincitori quest’anno della Targa Tenco per il miglior album in dialetto e del Premio Loano per il loro ultimo lavoro discografico, “Manzamà”.

Video

Sabato 18 settembre, invece, spazio alla cantante e polistrumentista albanese Elina Duni, nuova stella del jazz europeo con quattro album all’attivo per la ECM, protagonista di un solo concert a Villa Vannucchi a San Giorgio a Cremano.

Infine, domenica 19 settembre a Villa delle Ginestre a Torre del Greco, in quella che fu la dimora di Giacomo Leopardi, va in scena l’inedito incontro tra le portoghesi Amara quartet e la cantante e attrice Monica Pinto. Un progetto originale commissionato da festival, dal titolo “Passion ‘e Saudade”, che fonde il fado alla tradizione partenopea.

La XXVI edizione del festival Ethnos, programmata e co-finanziata dalla Regione Campania attraverso Scabec e dal Mic – Ministero della Cultura, è organizzata da La Bazzarra, con il contributo dei comuni di San Giorgio a Cremano e Torre Annunziata e in collaborazione con i comuni di Ercolano, Portici, la Fondazione Ente per le Ville Vesuviane, la Banca di Credito Popolare e il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Tra gli artisti attesi al festival: la regina del punky voodoo Moonlight Benjamin, le sonorità irish dei Birkin Tree, lo spettacolo itinerante di danza contemporanea “Nobile Popolare” con Ashay Lombardo Arop e Maristella Martella con musica dal vivo di Lavinia Mancusi e il progetto “A Sud di Bella Ciao” con Riccardo Tesi, Elena Ledda, Lucilla Galeazzi, Alessio Lega, Nado Citarella, Maurizio Geri, Gigi Biolcati e Claudio Carboni.

Per assistere agli spettacoli di Ethnos 2021 è previsto un biglietto d’ingresso con prezzi popolari di 5 e 10 euro, che rispecchiano la volontà di un festival accessibile a tutti. L’accesso ai concerti è consentito agli spettatori in possesso del Green Pass o con il tampone negativo eseguito non oltre le 48 ore precedenti l’evento. Per info prevendita: tel. 081 5934001 - www.azzurroservice.net.

© RIPRODUZIONE RISERVATA