Migranti, la linea dura di Berlino complica i piani dell'Italia

di Valentina Errante

1
  • 40
Oltre duemila migranti in più ogni anno, ma, soprattutto, nessuna prospettiva per la redistribuzione in Europa dei richiedenti asilo che sbarcano sulle nostre coste. Ossia le trattative per modificare il Trattato di Dublino, che prevede l’accoglienza dei profughi nel Paese di primo approdo, difficilmente saranno favorevoli all’Italia. È questa la vera partita dei grandi numeri. I segnali c’erano tutti: già durante le manovre per la difficile formazione del governo tedesco, era sembrato chiaro che sarebbe...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 9 Febbraio 2018, 00:00 - Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio, 23:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-09 15:31:46
com'è che ha detto l'insigne statista di rignano non più di una settimana fa? che dublino lo vuole cambiare "tutti insieme e amichevolmente". ecco, appunto. ora che, per L'ENNESIMA VOLTA, l'ue non si dimostra né amchevole nè vogliosa di stare insieme, che intende fare l'adenauer della hascine, il macron di ponte vecchio, il sedicente battitore di pugni sul tavolo? che non sia il solito querulo tuitter, s'intende.

QUICKMAP