Rito dei battenti,
apoteosi dei sensi

Sabato 26 Agosto 2017 di Pasquale Scialò
Rito dei battenti, apoteosi dei sensi
I riti settennali di Guardia Sanframondi rappresentano la scena più immersiva dei culti presenti nell’area campana. Un’esperienza che non ha uguali dove la componente visiva sembra avere il sopravvento sulle altre. I fedeli “battenti” che si percuotono il petto, con la graduale lacerazione della pelle, è l’immagine più diffusa su tutti i media. Ma, per chi vi partecipa non ci si sottrae a una dimensione multisensoriale del rito a partire...
Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA