Centro ricerche tartarughe marine: porte aperte al pubblico

Certo Recupero Tartarughe Marine di Portici
di Ilenia De Rosa

Portici - Da oggi accoglierà bambini, adulti e quanti hanno voglia di avvicinarsi al mondo marino e, in particolare, a quello delle tartarughe. Si tratta del «Centro Ricerche Tartarughe Marine di Portici e Osservatorio del Golfo di Napoli» che apre al pubblico grazie al lavoro congiunto della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli e della Fondazione Dohrn. Presso la prestigiosa sede, che si sviluppa su 600 metri quadrati coperti e oltre 7mila scoperti, ristrutturata e adattata agli scopi scientifici grazie a fondi erogati dalla Regione Campania, i visitatori potranno partecipare a percorsi didattici multimediali, oltre che a laboratori dedicati alla cura delle tartarughe marine e alle analisi ambientali. Oltre agli avanzati laboratori, presso il centro di Portici è presente un ambulatorio con sala chirurgica e radiologica dedicata alle tartarughe marine, fiore all’occhiello della struttura.
 


Sarà possibile prenotare la visita presso il centro attraverso un sistema di prenotazione telematico. I visitatori di ogni fascia di età potranno ammirare i nuovi acquari tematici dedicati ai descrittori di qualità ambientale degli ecosistemi marini, imparando a conoscere i problemi ambientali che affliggono il Mar Mediterraneo, e seguire le migrazioni e il comportamento delle tartarughe marine rilasciate dopo le adeguate cure di riabilitazione.

In questo straordinario luogo, punto di rinascita culturale per la comunità di Portici e l’intera regione Campania, si intende condividere con il pubblico i risultati della ricerca scientifica marina, rendendolo partecipe della necessità di operare insieme per la conoscenza e conservazione della biodiversità dei nostri mari.
Giovedì 21 Febbraio 2019, 18:03
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP