Suarez, Alessandro Gassmann: «Sono schifato, chi nasce da genitori stranieri non ha cittadinanza»

Martedì 22 Settembre 2020
Suarez, Alessandro Gassmann: «Sono schifato, chi nasce da genitori stranieri non ha cittadinanza»

Alessandro Gassmann entra nella polemica social sul caso Suarez. L'attore romano qualche giorno fa si era detto "schifato" dalla vicenda, rivendicando gli stessi diritti per chi nasce in Italia da genitori stranieri. Il calciatore uruguaiano, secondo le indagini della Procura di Perugia, avrebbe avuto già in tasca l'esame per ottenere la cittadinanza italiana grazie alla compiacenza dei vertici dell'Università per stranieri di Perugia. L'attore romano si è espresso sui social, indignato per la vicenda.

Suarez e l'esame di italiano: per la Procura è una farsa, 5 indagati. L'università: procedura corretta

«Quando leggo, in un paese dove chi nasce da genitori stranieri , che pagano le tasse, non può avere la cittadinanza, che “purtroppo” , un calciatore sudamericano non riuscirà ad avere il passaporto italiano prima di ottobre, un leggero senso di schifo mi sopraggiunge». Il calciatore al momento non è indagato, ma l'inchiesta della procura di Perugia ha notificato un avviso di garanzia al rettore dell'Università per Stranieri Giuliana Grego Bolli, il direttore generale Simone Olivieri, Stefania Spina incaricata di preparare Suarez con i corsi on line e organizzatrice della sessione d'esame, il professor Lorenzo Rocca, che ha esaminato il calciatore e Cinzia Tamagna che ha predisposto l'attestato.

Luis Suarez, le intercettazioni choc: «Stipendio da 10 milioni, deve passare l'esame»
 

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA