Terribile schianto in auto a Tenerife: Alberto muore a 42 anni, aveva due bimbe piccole

Martedì 14 Settembre 2021
Terribile schianto in auto a Tenerife: Alberto muore a 42 anni, aveva due bimbe piccole

Morto a Tenerife in un incidente stradale. È atteso per il fine settimana il rientro del corpo di Alberto Muranella, 42 anni, rimasto vittima di un incidente stradale, nel quale ha perso la vita lo scorso giovedì. Il giovane aveva lasciato Cimadolmo nel trevigiano ancora diversi anni fa per trasferirsi a Tenerife, nelle isole Canarie. Qui aveva trovato impiego in una ditta come agente immobiliare. Nell'incidente è finito fuori strada con la sua automobile, intorno alle 20 dello scorso giovedì.

 

 

Nessun altro veicolo è rimasto coinvolto nel sinistro. Purtroppo per il 42enne trevigiano i soccorsi si sono rivelati vani. Appena appresa la triste notizia i suoi genitori Ausano e Silvana sono partiti per le Canarie anche per essere vicini a Margherita, la giovane compagna originaria di Sacile, con la quale Alberto aveva messo su famiglia. Dalla loro unione sono nate di bimbe di 5 e 3 anni.

 

«È una tragedia molto dolorosa dice il sindaco Giovanni Ministeri l'ho vissuta personalmente qualche anno fa. È un dramma quando ci sono dei figli piccoli che all'improvviso non hanno più il loro papà. È una situazione molto triste, difficile e dolorosa. Come comunità siamo vicini alla famiglia».

 

Chi lo conosceva riferisce che l'uomo era soddisfatto della sua vita alle Canarie, felice della sua famiglia, amava il suo lavoro e Tenerife. Si tratta dell'isola più grande dell'arcipelago situato nell'oceano Atlantico. Dove la natura è spettacolare, con il panorama dominato dal monte Teide, un vulcano dormiente. Il turismo è vivace in queste realtà ed il lavoro di agente immobiliare è piuttosto richiesto. La notizia della disgrazia ha suscitato vivo cordoglio in paese, dove la famiglia Muranella è piuttosto conosciuta. A Cimadolmo infatti vivono il fratello Adriano, la sorella Federica e l'anziana nonna alla quale ancora non è stato detto nulla di quanto avvenuto per non turbarla data l'età. Adesso si attende il disbrigo delle pratiche necessarie al rilascio del nulla osta. Ottenuto il quale le spoglie di Alberto Muranella potranno essere rimpatriate in Italia. La speranza è di poter concludere tutto per il prossimo fine settimana. I familiari hanno deciso che il funerale sarà celebrato a Cimadolmo.

Ultimo aggiornamento: 12:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA