«Brogli scandalosi in Bolivia»
La Anez indice nuove elezioni

Domenica 24 Novembre 2019
La presidente boliviana Jeanine Anez
La presidente ad interim della Bolivia, Jeanine Anez, ha promulgato a La Paz la legge approvata in Parlamento per lo svolgimento di nuove elezioni generali, dopo quelle annullate il 20 ottobre scorso. Dopo aver firmato l'atto di promulgazione, il capo dello Stato ha dichiarato che «questa è la legge che abbiamo voluto, per cui siamo scesi in piazza, esprimendo pacificamente la nostra decisione di rigetto per come il precedente governo ha cercato di manipolare la nostra volontà con brogli scandalosi». La nuova legge fissa un periodo massimo di 120 giorni per la realizzazione delle elezioni, una volta approvato il calendario elettorale. Ad esse, indica il quotidiano La Razon, potranno partecipare tutti i partiti, compreso il Movimento al socialismo (Mas). Ma i cittadini che fossero stati eletti durante due mandati costituzionali, non potranno candidarsi per un terzo, disposizione che mette fuori gioco l'ex presidente Evo Morales ed il suo vice, Alvaro Garcia Linera. Gli esperti rilevano che mancando 59 giorni al termine costituzionale di Parlamento e presidenza, potrebbe essere necessario estendere il mandato di gestione transitoria di Anez. La nuova legge fissa inoltre un periodo di 20 giorni entro cui il Parlamento dovrà scegliere i membri del Tribunale supremo elettorale (Tse). Questi, avranno a disposizione due giorni dalla loro elezione per definire il calendario elettorale. Ultimo aggiornamento: 23:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA