Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Donald Trump Jr.: «Ucraina uno dei Paesi più corrotti al mondo, usare quei 33 miliardi per i bisognosi americani»

Venerdì 29 Aprile 2022
Donald Trump Jr.: «Ucraina uno dei Paesi più corrotti al mondo, perché non usare quei fondi per i bisognosi americani?»

Donald Trump Jr., figlio dell'ex presidente degli Stati Uniti, ha definito l'Ucraina «uno dei Paesi più corrotti al mondo». Il primogenito di Donald e Ivana Trump - commentando il pacchetto di aiuti da 33 miliardi di dollari richiesto al Congresso da Joe Biden in favore di Kiev - ha scritto su Twitter: «Che ne dici se li usiamo per aiutare gli americani bisognosi? O forse per proteggere i nostri confini? Forse far ripartire il nostro settore energetico? Istruzione? No, invece li daremo a uno dei Paesi più corrotti del mondo, dove sono sicuro che la maggior parte sarà saccheggiata da politici corrotti».

 

Biden: «Cruciale che richiesta fondi sia approvata velocemente»

Biden oggi ha twittato: «È cruciale che la mia richiesta di fondi sia approvata il più velocemente possibile». Il presidente Usa ha sottolineato: «Se non aiutiamo gli ucraini a difendere il loro Paese restiamo a guardare mentre i russi continuano a compiere atrocità ed aggressioni».

 

Zelensky: «Grato al popolo americano e a Biden»

«Sono grato al popolo americano e personalmente al presidente Biden», ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. «Più di 20 miliardi potranno andare alla difesa. Sono previsti più di 8 miliardi di dollari per il sostegno economico. Altri 3 miliardi di dollari andranno agli aiuti umanitari», ha aggiunto Zelensky, spiegando che si tratta di «passo molto importante per gli Stati Uniti». «Insieme, possiamo certamente fermare l'aggressione russa e difendere la libertà in Europa», ha sottolineato.

Ultimo aggiornamento: 2 Maggio, 14:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA