Compra una figurina a meno di due euro, ma potrebbe valere diversi milioni

Compra una figurina a meno di due euro, ma potrebbe valere diversi milioni
ARTICOLI CORRELATI
0
  • 92
Una figurina decisamente datata, che può vantare quasi un secolo di storia e ritrae il leggendario giocatore di baseball Babe Ruth, è stata acquistata da un esperto collezionista in un banco dei pegni ad appena due dollari (1,77 euro). Quello che i venditori non sapevano, però, è che la figurina, stampata dalla Shotweel Company nel 1921, è un pezzo rarissimo e, anche grazie alla sua longevità, potrebbe valere diversi milioni.

Choc a scuola, 15enne uccide a coltellate la prof e un compagno di classe



Come riporta KMPH, un'emittente televisiva del network Fox, il californiano Dale Ball potrebbe aver piazzato un colpo leggendario tanto quanto le imprese sportive di Babe Ruth, il campione di baseball ritratto nella figurina. L'uomo, intervistato da KMPH, ha spiegato: «Il prezzo originale di quella figurina era di otto dollari, poi l'avevano abbassato a due. L'ho comprata, convinto che fosse semplicemente una copia dell'originale, realizzata diversi anni dopo».

Acquistare una figurina storica a prezzo scontato, anche nel caso in cui si trattasse di una replica, sembrava già un buon affare. Dale Ball, però, aveva deciso di fare alcune ricerche in rete per cercare di risalire all'origine di quella figurina e, dopo averla fatta vedere ad un altro collezionista, aveva ricevuto una risposta decisamente esaltante: «Dovrebbe essere autentica, non credo sia una copia posteriore». Al momento, però, manca un certificato ufficiale di autenticità: se dovesse arrivare anche la conferma finale, quella figurina potrebbe valere diversi milioni di dollari.

«Ho chiesto consigli ad altri collezionisti più esperti, mi hanno consigliato di partire da una base d'asta di due milioni di dollari» - ha dichiarato Dale Ball - «Mi sento come se avessi trovato la Gioconda. Se riuscissi a ottenere così tanti soldi, aiuterei i miei, che così potrebbero andare in pensione, ma riserverò parte dell'incasso anche al proprietario del banco dei pegni che mi ha venduto quella figurina».
Lunedì 11 Febbraio 2019, 21:53 - Ultimo aggiornamento: 11-02-2019 22:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP