Bimba di 4 anni cieca dopo l'influenza, i genitori: «Vaccinate i vostri figli»

Lunedì 13 Gennaio 2020 di Alessia Strinati

Rimane cieca dopo aver contratto l'influenza. La piccola Jade DeLucia, una bimba statunitense dello stato dell’Iowa, ha contratto quella che sembrava essere una banale infuenza tra fine dicembre e gli inizi di febbraio. Quello che poteva sembrare un virus comune in realtà ha rischiato di ucciderla e le ha lasciato delle conseguenze invalidanti permanenti.

Leggi anche > Influenza, quasi 2 milioni di italiani a letto. A Roma è emergenza bronchiolite

La bimba, di soli 4 anni, non era stata vaccinata. Poco prima di Natale ha iniziato a stare male, così i genitori hanno iniziato a curarla con medicinali da banco pensando fosse un banale virus influenzale, ma una mattina non sono riusciti a svegliare Jade che era andata in coma. Immediatamente sono corsi in ospedale, come riporta il Daily Mail, dove i medici hanno valutato la situazione, considerandola molto grave, e trasferendo la bambina in elisoccorso all'ospedale pediatrico dell'Università dell'Iowa, a Iowa City, dove è stata ricoverata per due settimane in terapia intensiva.

I dottori sono riusciti a salvarle la vita, ma i danni cerebrali sono stati tali che la bimba ha perso la vista per sempre. Secondo i professionisti Jade è stata colpita da un' encefalopatia necrotizzante acuta, un tipo di encefalopatia solitamente causata da un'infezione virale, che può essere una complicanza dell'influenza. I genitori sono felici che la figlia sia ancora viva, ma non riescono a spiegarsi come sia potuto accadere tutto ciò. Più consapevoli dei rischi del virus influenzale, hanno infine lanciato un appello agli altri genitori, chiedendo loro di vaccinare i bambini. 

Ultimo aggiornamento: 18:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA