La mossa americana/I nuovi ostacoli al processo di pace in Medio Oriente

di Alessandro Orsini

0
  • 18
Donald Trump ha annunciato di voler trasferire l’ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme per ribadire di essere completamente schierato dalla parte di Israele e che qualunque processo di pace, ammesso che sia lecito ipotizzare una sua ripresa, avverrà alle condizioni di Netanyahu. Il che significa che non avverrà. Hamas invita alla rivolta, ma nessuna intifada potrà mutare la realtà dei fatti e cioè che Israele domina e i palestinesi sono dominati, senza che nessuno possa correre in loro...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Giovedì 7 Dicembre 2017, 00:05 - Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre, 23:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP