Pfizer, la Germania sconsiglia il vaccino agli adolescenti da 12 a 17 anni: «Dati Ema ancora insufficienti»

Venerdì 11 Giugno 2021
Pfizer, la Germania sconsiglia il vaccino agli adolescenti da 12 a 17 anni: «Dati Ema ancora insufficienti»

La Germania sconsiglia la vaccinazione con Pfizer nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni senza patologie pregresse: questa è la raccomandazione diffusa dallo Stiko, il Comitato permanente sulle vaccinazioni del Robert Koch Institute. E' stato, a tal proposito, stilato un documento per genitori e pediatri nel sito del RKI: «L’uso di Pfizer nei bambini e nella fascia d'età 12 e 17 anni senza malattie pregresse non è attualmente generalmente raccomandato ma è possibile dopo un consiglio medico e con volontà individuale e relativa l’accettazione del rischio». Lo Stiko ha motivato la decisione aggiungendo che lo studio su cui Ema sull’uso di Pfizer nella fascia 12-15 anni è ancora troppo limitato nei numeri. 

Vaccino agli adolescenti, Locatelli: «Vaccinare anche in età pediatrica per proteggere chi vive a contatto con bambini»

A chi andrà il vaccino?

La vaccinazione per gli adolescenti sarà quindi raccomandata ai soli giovani che hanno malattie che possano compromettere in maniera seria la salute in caso di contagio da Covid come obesità, difetti cardiaci, diabete e altre patologie e a bambini e adolescenti. A preoccupare lo Stiko sono stati anche i casi di miocardite dovuti al vaccino Pfizer come riportato da recenti studi israeliani.

G7 al via in Inghilterra, è il primo per Draghi e l'ultimo per Merkel

Braun: «Sia libera scelta»

Il capo della cancelleria Helge Braun ha dichiarato alle emittenti RTL e n-tv che i bambini e gli adolescenti dovrebbero decidere individualmente con i loro genitori e il loro medico se vogliono essere vaccinati: «È importante non esercitare alcuna pressione sui bambini e sui giovani o sui loro genitori» ha sottolineato Braun. E sulla campagna vaccinale tedesca il capo della cancelleria ha detto che la Germania potrebbe raggiungere l'obiettivo di poter offrire a tutti una dosi in estate nella speranza che in autunno la popolazione sia vaccinata per larga parte. In considerazione degli attuali miglioramenti della situazione pandemica.

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 20:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA