Wong ricevuto a Berlino, rapporti tesi Cina-Germania: Pechino convoca l'ambasciatore tedesco

Tensione tra Cina e Germania. A far raffreddare i rapporti è stato l'incontro che che il capo della diplomazia tedesca , Heiko Maas, ha avuto con il leader del movimento di protesta di  Hong Kong, Joshua Wong. E i toni si sono così alzati che l'ambasciatore tedesco a Pechino, Clemens von Goetze, è stato convocato al ministero degli Esteri cinese in segno di protesta, come ha riferito in una conferenza stampa l'ambasciatore cinese a Berlino, Wu Ken.  «Abbiamo espresso il nostro profondo malcontento», ha detto l'ambasciatore Wu come riferisce l'agenzia Dpa. Il diplomatico ha affermato che «l'incidente» dell'incontro tra Wong e Maas avrà conseguenze per i rapporti bilaterali.
Il governo cinese aveva premuto affinché la Germania non consentisse all'attivista di entrare nel Paese ma il ministero degli Esteri tedesco, ieri, aveva sostenuto che il proprio ambasciatore era stato al dicastero cinese solo per un colloquio. Wong aveva parlato con Maas, ma anche altri politici tedeschi, lunedì sera al termine di una festa organizzata dal quotidiano popolare a larga tiratura Bild nel ristorante della terrazza del Parlamento tedesco, il Bundestag di Berlino.
«Qui respiro aria di libertà invece degli aggressivi gas lacrimogeni di Hong Kong»: aveva detto Joshua Wong che però non ear riuscito a incontrare, come aveva chiesto, la Merkel.
 
Mercoledì 11 Settembre 2019, 18:10 - Ultimo aggiornamento: 11-09-2019 19:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP