Ballottaggi, Zingaretti: alleanza con M5S premiata, ora al lavoro per Comunali 2021 e voto a Roma

Lunedì 5 Ottobre 2020
Ballottaggi, Zingaretti: alleanza con M5S premiata, ora al lavoro per Comunali 2021 e voto a Roma

Zingaretti festeggia i risultati dei ballottaggi delle elezioni comunali 2020 che secondo il segretario Pd sanciscono una volta per tutte la bontà del "modello coalizione" con M5S: «È tempo di aprire i cantieri per le amministrative del prossimo anno - dice in una conferenza stampa al Nazareno - Dobbiamo avere un nuovo spirito unitario e di rinnovamento. Sarà così ovunque, lo sarà a Roma dove già oggi sono in campo tante energie e risorse». Parole a cui fanno eco quelle del ministro M5S Luigi Di Maio che dice: «Vince l'apertura agli altri». 

LEGGI ANCHE Elezioni comunali 2020, vincono il Pd e i 5Stelle ma il segnale è la domanda di buoni amministratori

Per Zingaretti a Roma l'obiettivo è «costruire un percorso con spirito positivo che ci porti a individuare la personalità più adeguata. Si apre questo cantiere, finite le amministrative 2020», ribadisce. 

E poi: «Abbiamo avuto un incoraggiamento dall'elettorato italiano che ci dice di trasformare le risorse in una visione comune dell'Italia. È quello che diciamo dal primo giorno: non si governa da avversari ma da alleati e gli italiani non sono interessati a distinguo e sgambetti. Diamo una comune visione al Paese. Diamo all'Italia il progetto per i prossimi 50 anni. Andare avanti con un eccesso di dispetti o sospetti non è più utile e comunque non più sufficiente». «Non si può più scherzare: uniti, creativi, combattivi, concreti per rilanciare l'alleanza» di governo.

«Sono contento per la centralità che il Pd ha dimostrato e anche per la cultura politica di grande forza unita e unitaria. Non si vince con sete di vendetta o voglia di rivalsa ma con apertura e ascolto, competenza e fatica. Mi ero candidato segretario quasi solo per questo motivo. Ridare all'Italiano una forza alternativa al blocco delle destre. Una parte di quella missione che mi ero dato è raggiunta con il Pd che è al centro. Non un partito chiuso e borioso, ma aperto e unitario». 
 

Video

«Ora abbiamo il dovere di unirci - continua - Il dato politico è che gli elettorati delle forze che sostengono il governo nelle urne si uniscono, fanno massa e spesso vincono. Questo spazza il chiacchiericcio e dà una grande responsabilità. Tocca a noi dare una visione comune per l'Italia». E questo «a partire dalle risorse del Recovery. Non essere pigri, guai ad essere pigri, ma rilanciare su un progetto per lo sviluppo italiano che incontri l'animo del Paese». 

«Quella di oggi è un'altra giornata simbolo per il MoVimento 5 Stelle. Oggi andiamo al governo in 5 dei 6 comuni dove siamo arrivati al ballottaggio: Matera, Pomigliano, Ariano Irpino, Manduria e Giugliano. E in Sicilia, a Termini Imerese, otteniamo un netto successo addirittura al primo turno con Maria Terranova», scrive in un post su facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. «Dal territorio arriva nuova linfa, nuova energia, nuove idee per tutti noi. Vince il modello coalizione, il modello dell'apertura verso gli altri, verso i territori, verso le persone. Voluto e votato fortemente dagli iscritti», aggiunge.

«È una emozione grande, grandissima, questa è la mia gente e mi sta dicendo in che direzione andare», ha detto poi in serata Di Maio, dopo aver partecipato ai festeggiamenti in piazza Giovanni Leone a Pomigliano d'Arco (Napoli) per la vittoria del neo sindaco Gianluca Del Mastro espressione di una coalizione Pd-Movimento 5 Stelle. 

Ultimo aggiornamento: 20:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA