Gli avvocati e il forestiero, la sfida nelle urne oltre l'Abruzzo

di Gigi Di Fiore

Un test per il governo gialloverde, ma anche una verifica sul ritorno alla coalizione di centrodestra a tre con la Lega di nuovo insieme con Forza Italia e Fratelli d'Italia. Le elezioni regionali in Abruzzo, che domani interesseranno poco più di un milione e 200mila votanti, saranno vero il banco di prova prima delle Europee. Le 1633 sezioni per 305 comuni resteranno aperte solo domani, con un sistema elettorale proporzionale che prevede la proclamazione del presidente da subito e senza ballottaggio con premi di maggioranza per la coalizione vincente e assicurazione alla minoranza di almeno 12 dei 31 consiglieri totali.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 9 Febbraio 2019, 11:00 - Ultimo aggiornamento: 09-02-2019 18:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP