Papa Francesco lancia nuovo sos per la cura del pianeta

di franca Giansoldati

Città del Vaticano Nuovo appello ecologico di papa Francesco: «Incoraggio le istituzioni e quanti hanno responsabilità pubblica e sociale a promuovere sempre più una cultura che abbia come obiettivo la riduzione dell'esposizione ai rischi e alle calamità naturali. Le azioni concrete, volte allo studio e alla difesa della casa comune, possano ridurre progressivamente i rischi per le popolazioni più vulnerabili». Alla udienza generale il Papa ricorda che dopodomani ricorre la Giornata internazionale per la riduzione dei disastri naturali: «Rinnovo il mio accorato appello per la salvaguardia del creato mediante una sempre più attenta tutela e cura per l'ambiente».

La lettera enciclica Laudato si' che ha scritto tre anni fa il Papa per rafforzare la coscienza 'verde' della Chiesa resta  una specie di magna carta del creato. È un appello realista per la salvaguardia della «nostra casa comune» ed è rivolto a tutti. In questa battaglia Papa Francesco non è solo. Lo hanno affiancato ortodossi, protestanti e riformati.  L'impostazione di Papa Bergoglio in materia ambientalista critica il modello di gestione del mondo imposto dalla globalizzazione neo-mercatista, «di un’economia che non rispetta l’uomo», dove la politica finisce per essere sottomessa al potere tecnocratico e finanziario.
Mercoledì 11 Ottobre 2017, 12:10 - Ultimo aggiornamento: 11-10-2017 16:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP