Aliberti torna a casa:
«È provato, deve resistere»

di Nicola Sposato

È stato dimesso dall'ospedale Umberto I di Nocera Inferiore ed è tornato nella sua abitazione di Nocera Superiore l'ex sindaco Pasquale Aliberti dopo aver tentato il suicidio mercoledì pomeriggio. Tanti controlli per Aliberti durante la permanenza nel reparto Obi (Osservazione breve intensiva) dell'ospedale nocerino dopo l'assunzione non terapeutica di farmaci per protestare contro il modo con cui è stato trattato il suo avvocato, Silverio Sica, nell'ultima udienza del processo «Sarastra» in corso a Nocera Inferiore. In ospedale l'ex sindaco ha ricevuto anche la visita di don Giovanni De Riggi, parroco della chiesa madre di Santa Maria delle Vergini.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 22 Febbraio 2019, 12:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP