La banda del buco
assalta il centro commerciale

Giovedì 4 Novembre 2021 di Paolo Panaro
La banda del buco assalta il centro commerciale

Assalto al centro commerciale «Poseidonia» a Battipaglia. Una decina di ladri la scorsa notte ha compiuto una serie di furti nelle attività commerciali di via Rosa Jemma e via Poseidonia a ridosso del commissariato di pubblica sicurezza. I ladri hanno effettuato una serie di buchi nelle pareti delle attività commerciali e poi hanno messo a segno i furti abbandonando parte della refurtiva per fuggire via. Nel mirino dei malviventi sono finiti il supermercato «Sole 365», la scuola professionale «Nuova Elite», il bar attiguo e la palestra «Netfit». I furti sono stati compiuti verso le 5,30 della scorsa mattina, tra martedì e mercoledì, e i passanti che si sono accorti dei malviventi in azione hanno allertato le forze dell’ordine. In via Poseidonia si sono precipitate le pattuglie della stazione e della compagnia di Battipaglia, agli ordini del maggiore Vitantonio Sisto, ma i banditi erano già fuggiti. Sul tetto del supermercato i carabinieri hanno rinvenuto derrate alimentari trafugate dai ladri che avendo il fiato sul collo sono scappati lasciando la refurtiva. I militari hanno subito avviato le indagini ed hanno effettuato anche i rilievi per intercettare le impronte digitali dei banditi. I danni sono ingenti. Nel centro di formazione «Nuova Elite» i malviventi hanno rubato una decina di computer, stampanti ed anche una targa d’argento. La scuola professionale per estetiste è stata totalmente devastata e i banditi hanno rovistato anche negli armadi e nei cassetti rubando i computer ed altre attrezzature. Nella palestra «Netfit» sono stati rubati integratori alimentari e sono state sfasciate vetrine e saracinesche. La stessa scena si è ripetuta anche nel bar attiguo. I ladri sono passati da un’attività commerciale all’altra sventrando le pareti. Una decina di uomini ha agito indisturbata fin quando i passanti e anche una dipendente della scuola di formazione si è accorta del furto, allertando le forze dell’ordine. Parte della refurtiva è stata recuperata dai carabinieri e restituita ai gestori della rivendita finita nel mirino dei ladri. I malviventi hanno mandato in tilt i sistemi di antifurto e poi sono riusciti a mettere a segno i furti. Un piano studiato nei minimi particolari e in poche ore sono state svaligiate e danneggiate ben quattro attività commerciali. Il valore della refurtiva ed anche i danni non sono stati ancora stimati del tutto, ma sono di molte migliaia di euro. I commercianti finiti nel mirino dei ladri hanno chiesto maggiore presenza delle forze dell’ordine e di non essere abbandonati. I carabinieri sperano che le telecamere del supermercato abbiano immortalato i banditi e dovranno acquisire i filmati nei quali potrebbero esserci i volti dei ladri.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA