Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Accusato di botte e violenze dalla moglie,
viene assolto ma solo dopo otto anni

Venerdì 8 Aprile 2022 di Nicola Sorrentino
Accusato di botte e violenze dalla moglie, viene assolto ma solo dopo otto anni

Era accusato di aver picchiato la moglie, ma anche di averla violentata, per più volte, nel 2014 a Pagani. Queste le accuse, poi ridimensionate man mano durante il dibattimento, al punto che la Procura di Nocera Inferiore aveva chiesto per l'imputato l'assoluzione. E così è stato: il Tribunale di Nocera ha assolto un uomo dopo otto anni di processo.

Secondo le accuse, l'imputato avrebbe minacciato più volte la moglie convivente, provocandole uno stato di angoscia, paura, ansia e sofferenza fisica, oltre che morale, rendendole impossibile la convivenza. Inoltre, secondo denuncia, acquisita dai carabinieri in una specifica informativa, l'imputato avrebbe costretto la moglie a subire - contro il suo volere - più volte violenze sessuali.

Video

Rapporti non voluti ma ottenuti con la forza, secondo il racconto della donna. Lo stesso rispondeva anche di lesioni, perchè avrebbe consumato sulla moglie violenza di natura fisica, al punto da generare nella vittima un trauma contusivo refertato con sette giorni di prognosi. In un episodio specifico, che si era aggiunto al resto delle contestazioni. La sentenza del tribunale è stata quella di assoluzione perchè il fatto non sussiste, con gli atti tornati alla Procura per valutare l'attendibilità di un testimone. Durante il dibattimento, il racconto della donna - che avrebbe dovuto confermare le accuse - era andato man mano ridimensionandosi, con contraddizioni e incongruenze rispetto alla fase iniziale della denuncia. Le motivazioni dei giudici saranno rese note entro sessanta giorni. 

Ultimo aggiornamento: 13:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA