Pinella Passaro, dagli abiti da sposa
alle mascherine per la Protezione civile

Mercoledì 25 Marzo 2020
«Appena dopo aver chiuso i nostri Atelier - ben prima che ci fosse imposto - ci siamo chiesti in famiglia cosa potevamo fare per la nostra comunità. In quel momento è nata l’idea di coinvolgere le nostre sarte nella produzione di mascherine in TNT». La stilista delle spose Pinella Passaro, tutor della trasmissione Detto, Fatto! di RaiDue, da Cava de’ Tirreni, grazie alle sue sarte è riuscita a consegnare nei solo primi giorni di questa iniziativa più di mille mascherine destinate alla Protezione Civile di Cava de’ Tirreni, Roccapiemonte, Siano e presto anche Salerno. Le mascherine in tessuto non tessuto, ovviamente senza essere presidio medico, sono state accolte con sollievo dalla Protezione Civile affinché fossero destinate alle persone più esposte in questo momento così delicato. «C’è un’emergenza nell’emergenza: mancano le mascherine per chi ne ha più bisogno. Malati, disabili, anziani, ma anche operatori di polizia e volontariato e negozi di beni di prima necessità che hanno contatto con tante persone e perciò sono più a rischio. Per questo, dopo aver avuto un parere preliminare favorevole dalle istituzioni, abbiamo coinvolto le nostre sarte in questo lavoro». «Le mascherine sono donate in maniera assolutamente gratuita alla Protezione Civile. Il grazie va alle mie sarte che stanno facendo tutto ciò da casa loro in totale sicurezza, volontariamente e con sacrificio. Ed è il nostro modo per ringraziare chi, là fuori, sta dando il massimo affinché tutti possano uscire dalle proprie case il prima possibile». © RIPRODUZIONE RISERVATA