È napoletana la bartender vincitrice mondiale del premio per il miglior cocktail a base di tequila

Giovedì 30 Gennaio 2020
È italiana la bartender che ha conquistato il palato dei giudici alla finale mondiale della Patrón Perfectionists in Messico la scorsa settimana. La famosa gara di cocktail a base di Tequila Patrón questo anno ha visto partecipare 21 finalisti da 30 paesi ma è stata la napoletana Giulia, adesso residente a Londra dove lavora al prestigioso Artesian Bar, ad aggiudicarsi il titolo di vincitrice mondiale come rappresentante del Regno Unito con il suo cocktail The Bridge.

Dopo aver vinto la finale del Regno Unito lo scorso settembre con un cocktail che ha stupito giudici de calibro di Simon Difford (fondatore della piattaforma globale Difford’s Guide) e Agostino Perrone (leggendario bartender del Connaught Bar di Londra), Giulia ha concorso nella semi finale mondiale che ha visto la selezione di sette finalisti sui 21 partecipanti - Tobias Linder dal Jigger & Spoon, Germania; Jared Schmidt dell’Orchard Room, Canada; Jason Hussien Ali del Grand Hyatt Manila, Filippine; Sarah Turbett dell’Oak Standby, Stati Uniti; Willy Park dell’ Alice Cheongdam, Corea del Sud e Anneliese Grazioli dell’Hot Tamale, Australia.

Parlando della vittoria, Giulia ha commentato: «Questa gara è stata un viaggio indimenticabile che ho avuto il piacere di condividere con bartender di gran talento provenienti da ogni dove. Sono ancora incredula per questa vittoria e ringrazio tutte le persone che mi hanno sostenuto in questo percorso, dai colleghi a Londra, agli amici e la famiglia a casa, gli altri partecipanti e Tequila Patrón, soprattutto perché Il mio cocktail, The Bridge, si ispira proprio a queste persone e luoghi: le mie origini, Napoli, la mia nuova casa, Londra, e il Messico, la patria di Patrón. Tramiti ingredienti tipici The Bridge racconta storie che si intrecciano alla ricerca di connessioni. È questo il mio concetto di perfezione. Adesso mi aspetta un anno pieno di viaggi per portare questa storia ad altri bartender in tutto il mondo con Tequila Patrón, non vedo l’ora che inizi». 

La combinazione vincente di Giulia, The Bridge, è una miscela di Patrón Silver, cordiale di rabarbaro, una miscela di vermut, acqua di pomodoro e un tocco di soluzione salina. Una creazione bilanciata in cui il contrasto tra dolce e sapido creano armonia e la consistenza e il corpo rendono possibile che ogni nota del cocktail sia esaltata fino in fondo. © RIPRODUZIONE RISERVATA