Mr. Amazon sbarca a Napoli: metti una sera a cena con Jeff Bezos

di Chiara Di Martino

Si è seduto, ha ordinato genovese e ragù e ha chiuso la cena con un caffè: il suo tavolo era stato prenotato dall'hotel Vesuvio e Carmelo Sastri, fondatore del locale La casa di Ninetta e fratello dell'artista napoletana Lina Sastri, gli si è avvicinato senza accorgersi che l'uomo, accompagnato da una donna e alcuni bambini, era Jeff Bezos, il proprietario del colosso Amazon. Come fa con tutti gli ospiti del locale a due passi dal lungomare Sastri, ancora ignaro, gli ha raccontato la sua storia. Sono stati gli altri clienti che, notate le guardie del corpo all'esterno, gli hanno detto di chi si trattava. L'uomo più ricco del mondo lo dicono le classifiche stilate nel 2017 , accompagnato dalla moglie Mackenzie Tuttle e dai loro 4 figli, ha voluto gustare la cucina povera napoletana: ragù, genovese (cotta a fuoco lento per 12 ore), baccalà e alici fritte. Una volta svelata la sua identità, la diretta conseguenza è stata la timida richiesta di una foto insieme. «Quando gli ho chiesto di farsi ritrarre con me racconta Carmelo Sastri mi ha risposto Sono io che voglio una foto con te!, e poi mi ha abbracciato. Questo ha confermato la mia impressione iniziale: una persona semplice, umile e cordiale. A fine cena, ha voluto assaggiare il nostro caffè preparato nella classica napoletana». A Bezos Sastri ha raccontato la storia della famiglia: quella di sua nonna Emilia - «era chiamata Ciuccio e fuoco, per il suo temperamento energico», precisa - e di sua madre Anna (detta Ninetta), i cui segreti ai fornelli hanno dato vita, circa 10 anni fa, a quest'avventura.
Martedì 26 Giugno 2018, 10:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP