Covid, Miss Inghilterra lascia la corona e torna dottoressa in ospedale per combattere il virus

Sabato 17 Ottobre 2020 di Cristina Marconi

Bhasha Mukherjee è talmente brava e bella che la corona di Miss Inghilterra può tenerla anche per due anni. Un po' perché il 2020 non è proprio il momento ideale per organizzare concorsi di bellezza, un po' perché questa ventiquattrenne dottoressa nata a Calcutta e cresciuta a Derby, con la fascia e la coroncina indossate sul camice da medico, è la rappresentante migliore che il paese possa immaginare nell'anno del Covid. 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I dnno where I'm looking here but this was a pretty shot during one of the long working days ...

Un post condiviso da Dr Bhasha Mukherjee (@bhashamukherjee) in data:

Una malattia che la Mukherjee combatte in prima linea da quando ha interrotto il viaggio intorno al mondo in cui stava portando avanti i suoi compiti da reginetta - volontariato e impegno umanitario soprattutto - per rispondere all'appello dell'NHS, il servizio sanitario nazionale inglese, che chiamava a raccolta tutti i medici, sia i neolaureati che i pensionati, per rispondere alla pandemia. Da allora la dottoressa Mukherjee è in servizio al Boston Pilgrim Hospital del Lincolnshire e al Derby Royal Hospital, ma non ha abbandonato il suo ruolo da Miss Inghilterra e i suoi doveri. «Sto continuando a fare moltissimo lavoro di charity da remoto e riuscire a fare questo e servire il mio paese allo stesso tempo è veramente speciale», ha raccontato, osservando che «non esiste momento migliore per me di essere Miss Inghilterra». L'ultima iniziativa risale alla settimana scorsa e consiste in una raccolta di fondi, fatta attraverso una sfida di fitness a cui hanno partecipato medici e infermieri, postando i risultati ogni giorno, per aiutare i bambini che vivono per strada nella sua città natale, Calcutta. Nei 92 anni di storia del concorso non era mai capitato che una contendente tenesse lo scettro per 20 mesi, ma per la giovane, eletta nel luglio del 2019, la riconferma è apparsa da subito come la soluzione migliore dopo che l'edizione del 2020 era stata spostata da luglio a fine ottobre per via del coronavirus. «Dopo che Miss Mondo ha annunciato di voler rinviare la settantesima finale fino almeno all'autunno del 2021, abbiamo deciso di cambiare anche noi la data della finale», che ora è prevista per il 16 aprile a Birmingham, ha spiegato Angie Beasley, organizzatrice di Miss Inghilterra, secondo cui Bhasha Mukherjee è stata già «una miss eccezionale», visto che «non solo ha servito il suo paese come medico del servizio sanitario pubblico durante la pandemia, ma ha portato anche un senso di diversità al concorso grazie alle sue origini, che riflettono veramente l'Inghilterra di oggi». In finale arriveranno le ventiquattro finaliste selezionate nel corso dell'anno grazie a dei video inviati durante il lockdown.


«È dolceamaro perché le circostanze non sono ideali, è difficile festeggiare quando vedi che il numero di ricoveri per Covid è in aumento nel tuo ospedale», ha raccontato la dottoressa commentando la sua rielezione e spiegando che il suo ospedale è vicino «a Nottingham, che ha il tasso di contagi più alto del paese, tanto che abbiamo molti pazienti e personale che fanno la spola tra noi e il focolaio». La dottoressa, di turno sia nel reparto di urologia chirurgica che in quello del coronavirus, ha raccontato di come siano in aumento gli asintomatici e di come questo metta a repentaglio gli altri pazienti, e in particolare gli immunodepressi. Mukherkee ha due lauree ed è specializzata in medicina respiratoria. Sono stati i suoi amici a convincerla a partecipare a Miss Inghilterra, a cui non pensava sebbene avesse lavorato come modella in passato. Quando nella primavera scorsa era in giro per l'India per fare volontariato, raccolta fondi e tutto il lavoro da ambasciatrice che ci si aspetta da Miss Inghilterra, ha raccontato di aver sentito il desiderio di unirsi a quel popolo di medici e infermieri che il paese ha applaudito tutti i giovedì sera alle 8 per tutto il periodo del lockdown.

Ultimo aggiornamento: 08:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA