Da Monte Pratello a Pizzalto,
la magia delle piste innevate

Per la gara di Super G gli organizzatori hanno scelto la Pista Direttissima di Monte Pratello, famosa per essere una delle più belle “nere” d’Europa. Sono stati disputati i Mondiali Juniores e gli Interappennici. Parte da 2.031 mt di quota, ma si traccia nella seconda parte della pista, meno ripida, molto ampia e con morbidi mammelloni che la rendono varia, divertente e non particolarmente impegnativa.Vi si arriva con una cabinovia esapostodi Monte Pratello che ha punti di ristoro sia in partenza sia in arrivo.

Lo Slalom  Speciale sarà tracciato sulla Pista Canguro di Pizzalto, una rossa abbastanza ampia nella seconda parte perposizionare4 linee di slalom, come nelle intenzioni dello sci club organizzatore.

Questo consentirebbe di dividere le categorie AB e CD e quindi di tracciare manche più adatte agli atleti.  Alla pista si accede con la seggiovia esaposto di Pizzalto alla base della quale sarà allestita l’area di ristoro riservata e delle premiazioni.

Il Gigante si correrà su due piste diverse. I master A e B gareggeranno nuovamente sulla Canguro dove il gigante tracciato è veloce e impegnativo. Per le categorie C e D, invece è stata scelta la pista del Pallottieri dell’Aremogna, un’altra pista rossa, ma un po’ meno impegnativa, ampia, seppure in un bosco, con uno shuss iniziale, un piano non molto lungo e la parte finale che porta dolcemente al traguardo. Si accede sia dalla seggiovia triposto omonima, sia dall’Ovovia dell’Aremogna, dopo aver percorso il primo tratto della pista Nera.
Giovedì 21 Febbraio 2019, 16:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


QUICKMAP