Gianfranco Gallo tra Venezia 76, corti sul lettino e petizioni per il Trianon

Giovedì 5 settembre, l’attore, autore e regista Gianfranco Gallo sarà alla 76esima Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia con il filmNevia, opera prima diretta da Nunzia De Stefano in concorso nella Sezione Orizzonti. Al centro delle vicende la diciassettenne da cui prende titolo il film: caparbia, minuta e acerba, è cresciuta con la nonna Nanà, la zia Lucia e la sorella più piccola, Enza, nel campo container di Ponticelli. L’arrivo di un circo irrompe nella sua quotidianità offrendole un’inaspettata possibilità. Il film, interpretato da Virginia Apicella, Pietra Montecorvino, Rosi Franzese, Pietro Ragusa, Franca Abategiovanni e Simone Borelli, vede la partecipazione speciale di Gianfranco Gallo.

Ancora a settembre, martedì 10 alle 17:00 al PAN di Napoli, il corto “Denyse - al di là del vetro” di Gianfranco Gallo apre l’undicesima Edizione de "I Corti sul lettino Cinema e psicoanalisi", Festival internazionale del Cortometraggio diretto da Ignazio Senatore.

Alla proiezione del corto che racconta il ‘caso’ di Denyse, figlia di Immacolata Iacone e dell’ex superboss della Nuova Camorra Organizzata Raffaele Cutolo, segue dibattito con il regista, il giornalista Sandro Ruotolo, il giudice della Commissione Antimafia Catello Maresca, l’avvocato Gaetano Aufiero e Annamaria Torre.

Intanto, continua a raccogliere firme la petizione su change.org che suggerisce agli organi competenti il nome di Gianfranco Gallo come direttore artistico del Teatro del Popolo Trianon- Viviani. “Siamo solo dei cittadini comuni appassionati di Teatro e avendo appreso dai giornali che tra poco verrà nominato il nuovo direttore artistico, abbiamo pensato di proporre quello che ci sembra il nome migliore – si può leggere qui. Crediamo che Gianfranco Gallo sia l’artista giusto per portare a grandi livelli il bellissimo Teatro di Forcella. Gallo ha saputo dell’iniziativa solo a giochi fatti. Cosa ha detto? - Siete il pubblico, potete fare quello che volete. Io sono qui». La petizione ha fino ad ora raggiunto le 730 firme. 
Venerdì 30 Agosto 2019, 16:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP