Aktis Acquachiara-Tuscolano 14-6:
i biancazzurri puntano alla salvezza

Sabato 14 Maggio 2022 di Diego Scarpitti
Aktis Acquachiara

Implacabile Aktis Acquachiara. Si gode lo spettacolo in tribuna e ammira la performance esaltante dei suoi da un osservatorio privilegiato. Alla Scandone lo squalificato Walter Fasano segue le operazioni in vasca di capitan Ciro Alvino e compagni con maggiore trasporto. E la delega incondizionata affidata al suo valido staff non tradisce le attese e le speranze. I biancazzurri travolgono il Tuscolano 14-6 (parziali di 4-1, 2-1, 5-2, 3-2) e avvicinano i capitolini ad una lunghezza in classifica. Tre punti fondamentali, quinto risultato utile consecutivo e quarto successo di fila il trionfale ruolino di marcia degli acquachiarini, che a due giornate dal termine della regular season credono nella salvezza diretta.  

Firmano una tripletta a testa Daniele De Gregorio, il mancino Matteo Aiello e Michele Gargiulo. «E’ stata una partita giocata con la testa dall’inizio alla fine», spiega lo scugnizzo di Soccavo. «Siamo contentissimi per la vittoria ottenuta con grande distacco sugli avversari. Ci dà moltissima fiducia soprattutto il fatto che, come sta accadendo ultimamente, siamo partiti bene e siamo riusciti a non farci mai raggiungere dagli ospiti, cosa che invece è successo negli altri match», ricorda il numero 10. «Ora testa alla prossima, sarà un’altra battaglia contro il Vela in trasferta», avverte il pallanuotista partenopeo. «Abbiamo altri impegni in settimana con le giovanili, ma daremo il cento per cento per prepararla al meglio. Non abbiamo alcuna pressione e lo stiamo dimostrando con il gioco, in acqua siamo tranquilli e pensiamo a divertirci. Continueremo così», avverte fiducioso De Gregorio.

«Abbiamo approcciato nel modo giusto al match, che per noi era fondamentale. E’ un risultato importante soprattutto per il morale, dato che avremo altre due finali da giocare», dice Aiello. Trasferta nelle Marche venerdì 20 maggio contro Vela Nuoto Ancona e ultima in casa a Fuorigrotta contro l’Olympic Roma.

«Partita eccellente», asserisce l’allenatore salernitano. «Ringrazio il mio staff, composto da Nicola Borrelli, Roberto Vestuto e Antonio Anatrella. E’ stato un lavoro di squadra che ha sortito gli effetti sperati. Mi congratulo con i ragazzi per la partita strepitosa: hanno fatto vedere in acqua quanto preparato in settimana». Si rallegra Fasano. «Sono contento: è un gruppo che mi sta facendo togliere grandi soddisfazioni. Cinque risultati utili consecutivi e quattro successi di fila: veramente bravi, bravi, bravi», ripete tre volte per rimarcare il concetto. «Ci attende ora un tour de force nella prossima settimana. Rimaniamo carichi e concentrati per la sfida di Ancona. Abbiamo voglia di continuare queste prestazioni e, perché no, pensare ad un altro risultato positivo e continuare la striscia», auspica il coach dell’Aktis (nella foto di Gaetano Nardone).

Tramortiscono i capitolini e vanno subito in fuga. Gli acquachiarini si portano sul 4-1 nel primo tempo e allargano gradualmente la forbice. Sul 5-1 il capitano del Tuscolano, Simon Botto, rimedia il cartellino rosso per brutalità e lascia i suoi in inferiorità numerica per 4 minuti. Adriano Giannotti neutralizza il rigore di Aiello ma non può arrestare la forza impetuosa dei padroni di casa, che dilagano. All’intervallo lungo il tabellone recita 6-2. Nella seconda parte i biancazzurri segnano il doppio dei gol degli avversari.

 

Ultimo aggiornamento: 22:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA