Milano gioca alla pari per 35 minuti,
ma il Cska Mosca vince 78-75

Giovedì 26 Dicembre 2019 di Marino Petrelli
Molti rimpianti per la AX Milano nella trasferta russa. Allo Sports Palace Yantarny di Kalinigrad, il Cska vince in volata 78-75, cambiando passo nei secondi venti minuti finali da 45-36. Per Milano è la sesta sconfitta nelle ultime sette partite. Partita notevolissima di Daniel Hackett, 28 punti con 6/9 da tre punti. Bene anche l'altro ex di turno, Mike James, con 17 punti. Voigtmann 14 punti e 8 rimbalzi. All'Olimpia non bastano i 13 punti a testa di Gudaitis e Rodriguez e gli 11, con 10 rimbalzi, di Tarczewski. L'Eurolega torna a gennaio con Milano che avrà due turni casalinghi, il 3 contro lo Zenit e il 9 contro il Panathinaikos. Partite da vincere per rimanere agganciati all'ottavo posto.

Mosca parte bene con Hackett e Mike James: al primo periodo è vantaggio interno 19-13. Milano si riorganizza. Guidaitis mette i liberi del 21-19, poi Nedovic e Della Valle trovano il 26-33 al 14esimo. Qualche fischio in favore dei russi, ma Milano non trema. Moraschini con due liberi fissa sul 32-39 al riposo lungo (parziale da 13-26 per gli ospiti). 

L'inerzia in favore della AX prosegue ad inizio terzo periodo, 34-41 al 22esimo, ma il Cska piazza un parziale da 11-0 per il 45-41 del 24esimo. L'Olimpia, a differenza di altre partite, tiene bene anche nel terzo quarto: 47-49 al 27esimo. Rodriguez mette cinque punti in fila per il 59-61 di fine terzo periodo. Scola segna il 62-65, ma Hackett è "caldissimo" da tre punti e il Cska rimette la freccia, 74-65 al 33esimo grazie ad un parziale di 12-0. Milano non si smarrisce, a 56 secondi dalla fine trova il 76-72, ma sbaglia il contropiede del meno due. Hackett mette il sigillo ad una partita di grande intensità, Micov la tripla del 78-75 finale. Come detto, con tanti rimpianti.  Ultimo aggiornamento: 23:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA