Focolaio Covid nel Verona, 8 positivi
e a rischio la partita con lo Spezia

Martedì 4 Gennaio 2022
Focolaio Covid per il Verona, gara di La Spezia a rischio. Boom di contagi anche per l'Udinese

Focolaio Covid per il Verona, con gara di La Spezia a forte rischio, e boom di contagi anche per l'Udinese, con la trasferta a Firenze in forse.

«Hellas Verona comunica che - attualmente - dieci componenti del gruppo squadra (di cui otto calciatori e due membri dello staff), tutti regolarmente vaccinati, sono positivi al Covid-19 - rileva una nota - dopo test specifici effettuati nelle scorse ore». La Società ha attivato sin da subito «tutte le procedure nel rispetto delle normative vigenti ed è in costante contatto con le autorità sanitarie competenti. Domani, mercoledì 5 gennaio, non si terrà la prevista conferenza stampa pre-partita di mister Igor Tudor».

 

 

Anche lo Spezia è alle prese con il Covid. Insieme a Kovalenko e Hristov, anche Nzola e Manaj sono fuori per la partita della Befana contro il Verona causa positività al Covid. Questi ultimi sono i due attaccanti di maggior peso dello Spezia di Thiago Motta, che li ha schierati con regolarità nella parte finale del girone d'andata.

 

 

Focolaio Covid all'Udinese

Focolaio Covid, dunque, anche all'Udinese: la società friulana ha comunicato che, in seguito agli screening specifici cui regolarmente si sottopongono tutti i componenti del gruppo squadra, sono stati riscontrati 9 casi di positività al Covid-19, di cui 7 calciatori e 2 membri dello staff. «Il Club - si legge in una nota - ha immediatamente attivato tutte le procedure in osservanza delle vigenti norme e protocolli e ha informato le autorità sanitarie competenti con cui è costantemente in contatto». A questo punto diventa in forse la trasferta di giovedì a Firenze.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 18:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA