Napoli-Roma senza Smalling:
«Ma recuperano Mancini e Ibanez»

Sabato 28 Novembre 2020 di Gianluca Lengua
Roma, Fonseca: «Recuperano Mancini e Ibanez. Micki e Pedro sembrano due ragazzini»

Non sarà la partita più difficile della stagione secondo Paulo Fonseca, ma di certo il match contro il Napoli potrebbe dare alla Roma uno sprint verso la vetta della classifica oltre a una grande carica psicologica per il resto del campionato: «Siamo solo all’inizio, dobbiamo aspettare più giornate per fare una valutazione. Non ho dubbi che Juve e Inter alla fine del campionato lotteranno per vincere. Poi ci sono altre 6/7 squadre che sono in buon momento e che possono arrivare vicino a loro». Capitolo formazione: recuperano Mancini e Ibanez, fuori Smalling. Ecco le parole del tecnico in conferenza stampa.

Gli infortunati. «Dzeko giocherà ed è pronto. Mancini e Ibanez si sono alleanti oggi e abbiamo grandi possibilità di averli nella partita di domani». 

Campionato senza padroni. «Siamo solo all’inizio, dobbiamo aspettare più giornate per fare una valutazione. Non ho dubbi che Juve e Inter alla fine del campionato lotteranno per vincere. Poi ci sono altre 6/7 squadre che sono in buon momento e che possono arrivare vicino a loro». 

Pedro e Mkhitaryan. «Sembrano due ragazzini che hanno cominciato adesso a giocare a calcio. Hanno sempre grande atteggiamento e motivazione». 

 

Video

 

Fastidi nelle ultime settimane. «Non ho fastidi, magari sono serio prima della partita perché sono concentrato».

Veretout. «È molto importante per noi, ha caratteristiche uniche. Abbiamo dimostrato che non abbiamo giocatori insostituibili. La squadra ha un’identità che le permette di essere pronta a giocare con tutti i calciatori». 

Scontri diretti. «Abbiamo giocato con Juve e Milan e tutti noi abbiamo visto che possiamo fare risultato. Vogliamo essere forti e domani vorremmo essere una squadra che gioca bene e con coraggio».

Roma cambiata. «Abbiamo migliorato molte cose, la squadra sta giocando con fiducia. Quando si vince questo è normale».

Cristante e Villar in aiuto nella costruzione. «Fa parte del modo di giocare di questa squadra. Abbiamo preparato la partita con una strategia, ma le intenzioni sono quelle». 

Il Napoli. «È una partita difficile, per me è una delle squadre più forti del campionato. Ho guardato le loro partite e quando hanno perso non lo meritavano».

Partita più difficile della stagione. «Sono tutte difficili, anche quando giochiamo con gli ultimi».

Ultimo aggiornamento: 17:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA