Sassuolo-Fiorentina 3-1 in rimonta:
Berardi affossa la viola dal dischetto

Sabato 17 Aprile 2021
Sassuolo-Fiorentina 3-1 in rimonta: Berardi affossa la viola dal dischetto

Il Sassuolo ritrova Berardi e ribalta la Fiorentina con un secondo tempo di qualità vincendo, per 3-1 in rimonta, la sua seconda gara consecutiva. E proprio l'ingresso di Berardi ad inizio ripresa ha spazzato via i sogni ambiziosi dei viola, che erano in vantaggio all'intervallo. Glaciale l'attaccante nel firmare due rigori, troppo distratta nella fase difensiva la Fiorentina che, subito l'uno-due degli emiliani, è scomparsa dalla scena. A quel punto la squadra di De Zerbi ha preso il controllo segnando la terza rete con Maxim Lopez e sfiorando il poker. È notte fonda per i viola, al terzo ko nelle ultime quattro gare e ancora in piena zona pericolo, con soli 30 punti incamerati in 31 giornate.

In avvio di partita De Zerbi lascia il recuperato Berardi in panchina insieme con Locatelli. Ancora fuori Caputo, sostituito da Raspadori. L'ex Iachini arretra in difesa Caceres, in regia Pulgar preferito a Amrabat, davanti Ribery e Vlahovic. 

LA PARTITA IN DIRETTA 

Al 6’ primo squillo dei viola, Ribery dalla sinistra mette in mezzo per Castrovilli che trova sulla propria strada un attento Consigli. Di nuovo Fiorentina vicina al vantaggio al 17’ sulla conclusione di Biraghi intercettata da Consigli. Il rimpallo favorisce Ribery che però calcia debolmente sul portiere. Reazione poco convinta del Sassuolo: al 22’ Traorè chiama al lavoro Dragoskwi che respinge di pugno. Subito dopo Vlahovic non arriva sul primo palo servito da Castrovilli. Il vantaggio della Fiorentina arriva al 31’ quando Ferrari commette un grave errore in appoggio, Bonaventura conquista palla e aziona un contropiede, scambia con Ribery che lo serve sul limite dell'area. Bonaventura sistema la palla sul sinistro e con un tiro preciso batte Consigli. Prima dell'intervallo la Fiorentina non è fortunata quando Castrovilli al 42’ con una azione personale tutta in verticale dalla media distanza colpisce il palo. Vantaggio meritato per l'undici di Iachini che ha sprecato tanto.

Dopo il riposo De Zerbi opera tre cambi inserendo Berardi e Defrel, oltre a Kyriakoupolos. Escono un deludente Djuricic oltre a Traorè e Rogerio. Al 12’ grande intuizione di Obiang che lancia in verticale Berardi, atterrato in area da Dragowski. Dal dischetto Berardi piazza la palla sotto la traversa: è il suo centesimo gol in serie A a 26 anni. Passano tre minuti e Raspadori viene colpito in area da Pezzella. Aureliano indica il dischetto. Ancora Berardi: Dragowski da una parte e palla dall'altra, prima sul palo poi in rete. Gara stravolta. La Fiorentina non riesce a reagire nemmeno con l'ingresso di uno spento Callejon e alla mezz'ora la rete che chiude il match con una conclusione di Maxime Lopez. Gara in totale controllo per i neroverdi che consolidano l'ottavo posto staccando di cinque punti il Verona mentre la Fiorentina dovrà sudare per garantirsi una tranquilla salvezza: la squadra è in silenzio stampa e sarà in ritiro da domani. 

Ultimo aggiornamento: 20:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA