Formula 1, Bottas e Hamilton
davanti a tutti nelle prove libere

Venerdì 16 Aprile 2021
Formula 1, Bottas e Hamilton dominano le libere: 3° Gasly e 4° Sainz. Leclerc contro le barriere

È ancora Bottas, a dominare la sessione pomeridiana delle libere di Formula 1 a Imola. Il finlandese, a bordo della sua Mercedes, ha fatto segnare il miglior tempo durante le seconde prove libere del Gp d'Italia con 1'15"551, precedendo il compagno di squadra Lewis Hamilton ad appena +0.010 e l'Alpha Tauri di Pierre Gasly. Subito dietro le due Ferrari di Carlos Sainz a +0.283 e di Charles Leclerc a +0.820. Il monegasco sul finire della sessione è uscito di pista andando a sbattere contro le barriere. Mentre è durata pochi minuti la seconda sessione di libere per Max Verstappen, rientrato a causa di un problema di natura tecnica sulla sua Red Bull. Chiudono la top ten Sergio Perez con la Red Bull, Yuki Tsunoda con l'Alpha Tauri, Lando Norris su McLaren, Antonio Giovinazzi con l'Alfa Romeo e Lance Stroll con l'Aston Martin. Solo 13° Alonso con l'Apine e 15° Sebastina Vettel con l'altra Aston Martin.

GP di Imola, 2° turno libero: Bottas batte Hamilton per 10 millesimi, incidente per Leclerc

 

La prima sessione

Anche questa mattina, nella prima sessione di prove del Gran Premio "Made in Italy" di Imola, hanno dominato su tutte le altre vetture le Mercedes di Bottas e Hamilton, rispettivamente con 1'16"564  (1'16"605). Ad un soffio da loro si è piazzata in terza posizione la Red Bull di Max Verstappen, con 1'16"622. Bene anche la rossa di Charles Leclerc, quarta in 1'16"796. Sesto Sainz in 1'16"888. Nel corso delle prove libere si è anche verificato un incidente - al momento investigato - tra Ocon e Perez, mentre la vettura di Mazepin ha colpito il muro. La seconda sessione di prove libere è alle 16.

Hamilton splendido in Bahrain ammette: "E' stata una delle mie gare più impegnative"

Prima sessione sul circuito di Imola condizionata da alcuni incidenti come quello tra la Alpine di Ocon e la Red Bull di Perez finito sotto investigazione e il botto finale della Haas di Mazepin che ha causato la cancellazione delle prove di partenza e bloccato anche Verstappen, che si stava migliorando. Quindicesima l'Alfa Romeo di Antonio Giovinazzi (1'18"058), mentre ancora male Mick Schumacher su Haas, penultimo con un distacco di quasi tre secondi

 

Ultimo aggiornamento: 19:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA