Salernitana-Sabatini avanti insieme:
il sogno resta l'ingaggio di Cavani

Mercoledì 25 Maggio 2022 di Eugenio Marotta
Salernitana-Sabatini avanti insieme: il sogno resta l'ingaggio di Cavani

Chissà che percentuale darà alla Salernitana per la prossima stagione. Certamente, Walter Sabatini l'avrà svelata al presidente Iervolino ieri pomeriggio, quando i due si sono incontrati a Napoli per parlare di futuro, progetti e strategie. L'esperto direttore sportivo è stato confermato responsabile dell'area tecnica del club granata, accettando la nuova avventura all'ombra dell'Arechi (contratto fino a giugno 2023). Voluto fortemente da Iervolino a gennaio scorso, il diesse ha rivoltato la squadra come un calzino nel mercato di riparazione, portando in granata elementi di spessore e di grande prospettiva che hanno permesso alla truppa di Davide Nicola di alzare il tasso tecnico e conquistare una miracolosa salvezza all'ultimo istante.

Da allora il diesse ha coniato lo slogan del 7% di chance salvezza che si è rivelato felice e... vincente. Incassato l'ok di Sabatini, è il momento dell'allenatore. Nicola si è guadagnato sul campo una (meritatissima) riconferma e l'impressione è che si riparta proprio da lui per la prossima stagione agonistica in massima serie. Il tecnico sarà convocato a breve dal direttore sportivo per fare il punto della situazione. Dai progetti al mercato, passando alle ambizioni fino ad arrivare alle richieste. Economiche e di mercato. Secondo alcuni rumors si ragionerà sulla base di un contratto annuale con bonus al raggiungimento di determinati obiettivi e obbligo/opzione di rinnovo a seconda dei traguardi fissati e raggiunti. Anche in questo caso la fumata bianca è facilmente prevedibile.

 

Tiene sempre banco, intanto, la suggestione Cavani. La conferma dell'indiscrezione, lanciata sul Mattino, è arrivata dal patron Iervolino in persona che aveva svelato l'interesse per il Matador. «L'idea mi solletica - ha dichiarato il presidente della Salernitana - Naturalmente bisogna valutare le sue condizioni fisiche». Cavani (35 anni) ha salutato il Manchester United, svincolandosi a parametro zero. L'attaccante, che aveva sempre rifiutato di tornare in Italia se non per il Napoli, potrebbe ripensarci anche per ragioni geografiche e familiari. I suoi due figli (Lucas e Bautista), infatti, sono nati e vivono a Napoli con la madre Soledad. Ironia della sorte il piccolo Lucas, classe 2013, ha fatto ieri un provino per il vivaio azzurro (gioca nella scuola calcio Petrarca diretta da Rossano Vettosi).

Il Matador (104 gol con il Napoli di Mazzarri) chiede un triennale da circa 5 milioni di euro a stagione. Cifre in linea con il suo pedigree, ma certamente fuori budget per la Salernitana. Il club granata sarebbe disposto a riconoscere un ingaggio di 3 milioni di euro a campionato, ma per soli due anni eventualmente con opzione. L'impasse è servita e potrebbe far arenare la trattativa sul nascere. Staremo a vedere.

Video

La Salernitana, intanto, ha accelerato i tempi per blindare le posizioni di Djuric e Lassana Coulibaly. I due hanno praticamente raggiunto un'intesa sulla base di un accordo biennale. Il club ha anche definito la sede del ritiro estivo. Si andrà a Mils, in Austria, a 12 chilometri da Innsbruck. In via di definizione alcune amichevoli di lusso con Schalke 04 e Bayer Leverkusen. Nuovo main sponsor in vista: si tratta di una multinazionale giapponese il cui marchio in passato è stato già affiancato al mondo del calcio. 

Ultimo aggiornamento: 17:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA