Sau risponde a Djuric: finisce 1-1
il derby tra Benevento e Salernitana

Domenica 2 Febbraio 2020 di Enrico Vitolo
 
Prima Djuric e poi Sau, prima la Salernitana e poi il Benevento: finisce così 1-1 il derby del Ciro Vigorito. Pronti via e la squadra di Ventura fa capire subito di essere una squadra totalmente diversa da quella dell’andata. Con personalità, infatti, comanda il gioco sin dal primo possesso, affidandosi poi negli ultimi quindici metri all’ex Lombardi che è praticamente imprendibili per la difesa sannita. Prima al 2’ e poi al 5’ l’esterno granata prova a sbloccare un derby che con il passare dei minuti diventa sempre di più poco spettacolare ma decisamente molto intenso. Intensissimo. In alcuni casi anche spigoloso (ben 6 cartellini nel primo tempo). Ma la partita prova a farla con maggiore continuità comunque la Salernitana che al 7’ crea un’altra occasione grazie al solito Lombardi che serve in verticale Gondo che calcia però sul fondo.
 
Di contro il Benevento, che dopo venti minuti deve rinunciare a Kragl per infortunio, lotta su ogni pallone con veemenza a centrocampo ma non riesce quasi mai a costruire un’azione offensiva pericolosa. Pericoli che crea, invece, la Salernitana. Dopo quelli iniziali, spazio a quelli di chiusura di tempo. Al 37’ Gondo ha una grande chance per sbloccare il derby, ma il suo tentativo di punta non inquadra neppure lo specchio della porta. Fa meglio Maistro quattro minuti più tardi ma Montipò è attento e le streghe di Inzaghi si salvano. Ma non per molto. Tempo otto giri di lancette dall’inizio del secondo tempo e il derby si tinge sempre di più di granata. Tanto per cambiare merito di Lombardi che dalla destra fa partire un perfetto cross per Djuric che di testa sblocca la sfida del Ciro Vigorito. Il gol sveglia il Benevento che cambia finalmente marcia.
 
Nei dieci minuti successivi allo svantaggio Insigne batte per due volte Micai ma in entrambe le circostanze è in fuorigioco. Al 69’, invece, ci pensa Sau a ristabilire la parità approfittando della deviazione involontaria di Aya sul tiro del neo entrato Improta (sarà espulso al 95'). Proprio quest’ultimo, uno dei tanti ex di giornata, ha anche le occasioni per completare la rimonta: all’80’ sfiora solo l’incrocio, all’86’ invece colpisce la traversa. La pressione è praticamente costante da parte del Benevento che al 92' però rischia grosso, ma il direttore di gara annulla per un fuorigioco non chiarissimo il gol di Giannetti. Finisce così 1-1 un derby che consente comunque alla capolista di prolungare a 13 partite la striscia positiva di risultati e ai cugini salernitani di potarsi a -2 dal secondo posto. © RIPRODUZIONE RISERVATA