Il Portici ne fa tre al Picerno
ma non basta: i lucani vincono 4-3

Mercoledì 14 Aprile 2021 di Raffaella Ascione
Il Portici ne fa tre al Picerno ma non basta: i lucani vincono 4-3

Gara pirotecnica al San Ciro, condita da ben sette gol ed animata da forti emozioni: resta però l’amaro al Portici, che contro il Picerno incassa la diciassettesima sconfitta stagionale. La leonessa lucana s’impone con un rocambolesco 4-3: il colpo del ko arriva dagli undici metri, ad una manciata di minuti dal triplice fischio.

Al San Ciro apre le danze Donnarumma dopo undici minuti, al primo affondo azzurro: chirurgica la sua inzuccata sugli sviluppi di un corner dalla destra. Il vantaggio, però, dura appena un minuto: immediata la reazione del Picerno, che ristabilisce il pari con Kone, che va di testa su traversone di Esposito e beffa Cappa. Il sorpasso al 22’, innescato da un recupero in mediana di Dettori: pennella ancora Esposito, stavolta per Kosovan, che in mezza rovesciata batte Cappa per il 2-1. Il Portici è tramortito e cinque minuti più tardi incassa anche il tris: lo firma Iadaresta di testa, su cross – nemmeno a dirlo – di Esposito. Elefante accorcia le distanze e riaccende le speranze del Portici allo scadere della prima frazione, trovando il 2-3 di testa, ancora una volta sugli sviluppi di un calcio dalla bandierina.

Nella ripresa, appena un minuto ed è subito pari Portici, ancora con Elefante, stavolta con una deviazione vincente sotto misura. Al quarto d’ora Cappa salva su punizione di Iadaresta, poi – al minuto 41 – l’episodio che decide il match. Il direttore di gara sanziona con il penalty l’atterramento in area di Cappa ai danni di Dametto e dagli undici metri Esposito – stavolta nelle vesti di finalizzatore – firma il blitz.

Perdono tutte le squadre coinvolte nella lotta per non retrocedere: restano dunque invariati gli equilibri nella zona rossa della classifica: Portici dunque sempre penultimo a braccetto con la Puteolana; il Gravina è ultimo a -2, ma con tre gare da recuperare.

Ultimo aggiornamento: 20:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA