San Giorgio, sfida salvezza col Casarano:
«I ragazzi meritano uno stadio pieno»

Martedì 7 Dicembre 2021 di Raffaella Ascione
San Giorgio, sfida salvezza col Casarano: «I ragazzi meritano uno stadio pieno»

Sta decisamente funzionando la cura Borrelli. Dal ritorno in panchina del tecnico della storica promozione in serie D, il San Giorno ha infatti inanellato ben cinque risultati utili consecutivi – due vittorie esterne di fila e tre pareggi – che hanno consentito di staccare ultimo e penultimo posto e di avvicinare progressivamente la zona salvezza. Domani – in campo per il turno infrasettimanale – i granata se la vedranno al Paudice con il Casarano, avanti di due sole lunghezze in classifica. 

Alla vigilia del match contro i salentini, la carica del presidente Francesco Mango (foto ufficio stampa): «Ogni gara per noi è una finale ed è con questo spirito che la squadra è scesa in campo nelle ultime partite, mettendo in difficoltà avversarie blasonate. Domani c'è un'altra sfida importantissima, perché con una vittoria sorpasseremmo il Casarano e sarebbe un gran salto in avanti». 

Quindi l’appello alla tifoseria, chiamata a fornire un importante apporto in questa fase. «Si stanno creando tutte le condizioni per fare bene, per cui confido in una grande risposta di pubblico: questa società è in Serie D per la prima volta nella sua storia, la squadra dopo un inizio complicato sta rispondendo alla grande e i ragazzi meritano di giocare le partite in casa in uno stadio pieno. Stiamo dimostrando di essere forti, ma con l'aiuto della nostra gente possiamo diventare fortissimi. Non vediamo l'ora di vedere il nostro stadio trasformarsi in un catino, di respirare quell'ambiente che renderebbe il Paudice un campo ostico per tutti, di sentire quella carica che ti spinge a dare sempre di più. La squadra e il mister lo meritano per il grande lavoro e le emozioni che ci stanno regalando». 

I numeri di campionato – È stato un avvio di campionato decisamente travagliato per i granata, che nelle prime quattro gare (tanto è durata la gestione Squillante), hanno incassato appena due punti. Stesso score per Romaniello, in altrettante gare. Quindi il ritorno in panchina di Borrelli. Con lui subito una vittoria (a Monopoli contro il Fasano), poi bissata ad Altamura; di mezzo, il pari interno contro il Molfetta. I granata arrivano alla sfida contro il Casarano dopo due pareggi consecutivi (contro Nola e Bisceglie). L’obiettivo è dunque centrare i tre punti al Paudice: sarebbe la prima, storica vittoria in D tra le mura amiche e varrebbe oro in chiave salvezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA