Turris verso riqualificazione Liguori,
cento biglietti per Anagni

Mercoledì 22 Gennaio 2020 di Raffaella Ascione
Si continua a lavorare in chiave Liguori. Ottenuto il dissequestro della tribuna, la prossima scadenza nel calendario della Turris è fissata per la fine del mese di febbraio, quando – si attende solo che la ditta aggiudicataria ne dia comunicazione formale – avverrà la consegna dei fari del nuovo impianto di illuminazione. I tempi di lavorazione si sono notevolmente dilatati a causa delle difficoltà connesse al primo ordine, effettuato presso una società asiatica. La ditta aggiudicataria ha quindi virato su altro fornitore, stavolta italiano: l’ordine è stato formalizzato qualche settimana fa e la consegna è prevista tra un mese circa. Nel frattempo, sono stati condotti al Liguori tutti gli interventi funzionali all’attivazione del nuovo impianto: l’installazione dei nuovi fari richiederà dunque tempi di esecuzione assolutamente contenuti. Resta da effettuare soltanto una prova di carico sulla tribuna, dal momento che alcuni componenti saranno installati anche sulla struttura in cemento appena dissequestrata. Dovrebbe trattarsi di una mera formalità, non essendo stata segnalata né rilevata alcuna criticità in tal senso.

A conclusione dei lavori, dovrebbe dunque procedersi alla stipula della nuova convenzione per la gestione del comunale. «Del resto – chiarisce il direttore generale Rosario Primicile – proprio il dirigente preposto ha precisato tempo fa che lo stadio Liguori sarebbe stato dato in gestione solo quando pienamente fruibile ed efficiente».

Nel frattempo, sempre in chiave riqualificazione, è atteso a breve anche il progetto esecutivo relativo al nuovo impianto di videosorveglianza (che comprende anche la realizzazione di un nuovo impianto audio e la predisposizione di una rete wifi): nelle scorse settimane il dirigente comunale preposto ha effettuato alcuni sopralluoghi al Liguori in sinergia con le forze dell’ordine per la definizione di alcuni dettagli relativi al progetto.

Quanto ai nuovi sediolini – da installare sia in tribuna che nei distinti –, il Comune di Torre del Greco (ferma restando la disponibilità di risorse da destinare all’intervento) parteciperà a un ulteriore bando in chiave Universiadi per accedere ad ulteriori fondi utili alla riqualificazione dell’impianto di viale Ungheria.

Sia per la videosorveglianza che per l’installazione dei nuovi sediolini si stimano tempi di realizzazione piuttosto contenuti, che non dovrebbero in ogni caso andare oltre il termine del campionato in corso. 

E proprio in chiave campionato, si resta in attesa di conoscere gli aspetti organizzativi della prossima gara esterna contro l’Anagni. Nel frattempo, la Turris ha fatto sapere che, «per disposizione della Questura di Frosinone, i biglietti per il settore ospiti del Tintisona di Paliano sono cento. Le modalità di acquisto dei tagliandi saranno rese note a seguito del tavolo tecnico che si svolgerà venerdì presso la Questura del capoluogo ciociaro». Ultimo aggiornamento: 19:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA