Leicester-Napoli, Spalletti è pronto:
«Non snobberemo l'Europa League»

Mercoledì 15 Settembre 2021
Leicester-Napoli, Spalletti è pronto: «Non snobberemo l'Europa League»

Leicester-Napoli, è tutto pronto: Luciano Spalletti e Franck Anguissa in conferenza stampa dal ventre del King Power Stadium. 

Video

 

Il ritorno in Europa 

«La nostra carriera è segnata da partite come quella di domani: non facile ma ad altissimo livello e contro avversari importanti per poter esibire la nostra forza».

Le ambizioni del Napoli in Europa

«Quando si fa questo lavoro bisogna essere credibili con i calciatori, non possiamo chiedere di essere competitivi in campionato e meno in Europa League. Non possiamo snobbare assolutamente niente». 

Le condizioni della squadra

«Bisogna ottimizzare il lavoro, i tempi di recupero per essere sempre al miglior livello in ogni partita. E poi servirà cambiare, usare forze nuove e calciatori più freschi in questo momento. Ora siamo solo all’inizio della stagione, però, non siamo ancora nelle condizioni di dover cambiare quattro o cinque calciatori». 

Le condizioni di Insigne

«Insigne s'è allenato stamattina, ha fatto tutto il lavoro con i compagni. Se domattina le sue sensazioni saranno ottimali potrebbe essere della partita. Ha preso questa botta con la Juventus, ma alla fine ha saltato solo un vero allenamento con la squadra, quindi è nelle condizioni di essere scelto per la formazione titolare se non ci saranno reazioni negative al lavoro». 

Il turnover 

«Zanoli si sta comportando bene in allenamento, sta crescendo velocemente e servirà per essere presente a questi livelli. Dovremo fare delle valutazioni perché poi Malcuit ha fatto esperienze più importanti nelle stagioni precedenti, anche se con le cinque sostituzioni può succedere di tutto». 

L'avversario

«Ricambio i complimenti di Rodgers: nonostante la giovane età è molto esperto, ha dimostrato di avere squadre con qualità fisiche e tattiche, un po’ più italiane. È un allenatore attento e completo. Il 4-3-3 lo abbiamo usato e ci abbiamo lavorato, ma bisogna saper fare anche altre cose durante la partita. La squadra sa invertire i due atteggiamenti facilmente anche grazie a calciatori duttili come Anguissa».

Ultimo aggiornamento: 16 Settembre, 07:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA