Mihajlovic e l'esonero di Spalletti:
«E Osimhen è forte e ignorante»

Mercoledì 27 Ottobre 2021
Mihajlovic e l'esonero di Spalletti: «E Osimhen è forte e ignorante»

«La squadra si sta allenando bene e con lucidità. Quando riesci a giocare alla pari con certe squadre in inferiorità numerica, sicuramente si ha una conferma in più». Sinisa Mihajlovic è contento del Bologna visto contro il Milan, ma spera che contro il Napoli domani sera il risultato finale sia diverso: «La squadra sta bene, Arnautovic meno. Abbiamo due squalificati, e per Marko vediamo in allenamento come andrà, ma non sono molto fiducioso. Poi negli altri ruoli faremo qualche cambio perché c'è bisogno, ma sono sereno perché chi giocherà lo farà bene». 

«Spalletti è un grande allenatore. E poi è toscano, ha sempre la battuta pronta. Lo conosco da tanti anni e una volta con una mia tripletta credo di averlo anche esonerato» ha continuato in conferenza Mihajlovic. «Lui è un ottimo allenatore, e ho un buon rapporto con lui ma non lo conosco bene. Ricordo che quando io stavo all'Inter e lui nella Roma, noi abbiamo vinto tanto ma loro giocavano meglio. Osimhen sembra abbia il motorino. È ignorante, ma nel senso buono della parola: corre, apre il gioco, riparte, segna. È forte, non mi aspettavo così tanto. Però è vero che l'hanno anche pagato 70 milioni». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA