Napoli-Samp, ecco il nuovo stadio:
«Ma che figuraccia con i lavori»

Sabato 14 Settembre 2019 di Oscar De Simone

Sono le 16.05 quando i primi tifosi varcano i cancelli del “nuovo” stadio San Paolo. Ad attenderli un impianto rinnovato – tra caos e polemiche – e una squadra che già alla terza di campionato ha bisogno di vincere.

«Dobbiamo ripartire dall’ultima mezz’ora di Torino – ribadiscono in strada – e fare tesoro di quello che di buono è stato fatto. Quest’anno possiamo puntare ai massimi obiettivi ed abbiamo il dovere di farlo. Questa città vuole vincere e con Ancelotti possiamo riuscirci. Bisogna solo rimanere concentrati ed allontanarsi da polemiche inutili e destabilizzanti».
 


Proprio per questo, secondo i tifosi, la querelle relativa ai lavori negli spogliatoi deve essere superata al più presto: «I calciatori non possono essere coinvolti in queste vicende. I ritardi non hanno fatto bene a nessuno e soprattutto all'immagine della nostra città. Ma bisogna andare oltre. Certi interventi vanno programmati e realizzati con più attenzione. Adesso bisogna pensare alla partita e alla serenità della squadra che quest’anno deve puntare al primo posto».

Ultimo aggiornamento: 17:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA