Ufo e Uap, dagli Usa nuove aperture sui documenti segreti del Pentagono, Cun-Cifas: «Finalmente»

Domenica 10 Gennaio 2021
Ufo, dagli Usa nuove misure sugli avvistamenti. Cun-Cifas: «Legittimazione necessaria»

Ufo (oggetti volanti non identificati) oppure, meglio, Uap (fenomeni aerei non identificati): dagli Usa sono in arrivo aperture su documenti finora "classificati", compresi in un poderoso elenco di temi che deve servire anche a combattere l'emergenza Covid e a garantire maggiore sicurezza agli Stati Uniti.

Lo sottolineano il Centro Ufologico Nazionale (Cun) e il Consiglio della Federazione Internazionale di Studi Avanzati (Cifas), che con soddisfazione hanno diffuso un comunicato «sull’inclusione da parte del Senato USA di una serie di misure relative alle Minacce Aeree Avanzate nella Legge di autorizzazione per le attività di Intelligence per l’anno fiscale 2021. Si confida nel fatto che la nuova amministrazione saprà farne buon uso, apportando a livello pubblico un deciso impulso al processo di riconoscimento e legittimazione della fenomenologia UAP/UFO nonché mettendo a punto nuove, valide misure per tutelare al meglio la sicurezza nazionale del proprio paese. La coltre di segretezza e il discredito sotto cui la questione UAP/UFO è sempre stata artatamente mantenuta non ha oggi più alcuna giustificazione, negli Stati Uniti come in Italia, e gli scriventi auspicano che la nuova amministrazione degli Stati Uniti d’America voglia avvalersi di questo nuovo strumento legislativo per la sua definitiva rimozione, fungendo anche da modello per l’azione dei legislatori italiani».

 

La desecretazione

E' accaduto che il 28 dicembre il presidente uscente Donald Trump abbia firmato una nuova legge che prevede la disponibilità del Pentagono nel rivelare informazioni anche a proposito di Ufo/Uap.

Ad ogni modo: sembra che la legge porterà alla desecretazione di numerose informazioni entro sei mesi dall'entrata in vigore. Un trend che confermerebbe il nuovo impegno del Pentagono che di recente ha iniziato ad abbandonare il muro dei "no comment"  ricopnoscendo l'autenticità di video di tre avvistamenti di oggetti che non è stato possibile identificare. Si tratta di filmati girata  dai caccia della marina americana nel 2004, nel 2014 e nel 2015.

Secondo alcuni media americani, la notizia della desecretazione non sta avendo molta eco perché è inserita in un disegno di legge più ampio, che riguarda principalmente i finanziamenti per contrastare la crisi economica innescata dal Covid.

 

Ultimo aggiornamento: 21:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA