Barbara D'urso, Live in prima serata: «Di me dicono il peggio, ma risolvo i problemi della gente»

ARTICOLI CORRELATI
di Fiamma Sanò

  • 778
C'è da dire che anche senza la luce smarmellata d'ordinanza, i suoi 61 anni non li dimostra per niente. I 43 d'esperienza ci tiene a sottolinearlo lei stessa, ha iniziato a 18 invece si vedono tutti mentre con il suo solito piglio Barbara Carmelita d'Urso presenta la nuova fatica televisiva, in onda da domani in prima serata su Canale 5.
Live - Non è la D'Urso: «un nome che richiama la mia domenica, e anche con ironia Non è la Rai»; ma che naturalmente porta il marchio di lei. D'altronde, «È un prodotto originale D'Urso-Roncalli», cioè Ivan, coautore del programma, sotto l'egida di Videonews, la divisione notizie diretta da Mauro Crippa.

Domenica Live, Paola Caruso in lacrime: «Ecco cosa ha fatto il padre di mio figlio»


 


IL PILASTRO
Introduce Giancarlo Scheri, direttore di rete: «Barbara fa già uno dei migliori daytime d'Europa, deve diventare anche il pilastro del prime time di Canale 5. Vogliamo un programma a lunghissima gittata, destinato a durare nel tempo, per fidelizzare la serata del mercoledì». Lungo, lo è di sicuro: non è dato sapere quanto, arrivare a mezzanotte parrebbe naturale, e la prima stagione andrà avanti fino a giugno. «Chi meglio di lei per questo progetto?» continua, «Le abbiamo chiesto un ulteriore sforzo e dopo un lungo corteggiamento ha accettato». «Agli ordini!», ride lei, che si ritroverà in onda sull'ammiraglia Mediaset tutti i pomeriggi, la domenica, la prima serata del lunedì con il Grande Fratello, e il mercoledì con questo nuovo show (tornerà anche Dottoressa Giò, ma con calma). Obiettivo di Live: 12% di share, per un programma di parola, nel senso di parlato: niente canzoni e balletti, ma ospiti famosi di spettacolo, sport e politica che si sottopongono a diversi meccanismi di interviste e dibattiti, secondo la regola base dei social network: il giudizio.

Promeriggio 5, Barbara D'Urso: «Riccardo Fogli? Io non lo avrei trattato così»

IN DIRETTA
Quello del pubblico a casa, che interviene in diretta indicando mi piace o non mi piace (il Live sentiment, via sito, app e social) quello degli ospiti in studio, non più opinionisti ma analisti. Tutto in diretta perché «per come lavoro io, non può essere altrimenti. Le emozioni non si registrano». E a proposito, aggiunge: «I giornali riportano sempre la merda, ma la tv che facciamo risolve ogni giorno un problema delle persone comuni. Sono 11 anni che la D'Urso ha il timbro chi ti picchia non ti ama. La bandiera arcobaleno per i diritti civili pure la sventolo da 11 anni. Ne sono orgogliosa, ho la coscienza a posto e questo mi permette di fare anche le cose forti».

Che in Live Non è la D'Urso ce le si aspetta di sicuro, soprattutto a giudicare dai meccanismi. Numero uno: le sfere. Un ospite racconta la sua storia, mentre cinque analisti nascosti dentro altrettante sfere bianche giudicano il racconto, senza che il personaggio ne conosca le identità. Sono altri famosi, «Oppure persone comuni che fanno parte della vita dell'ospite». Meccanismo due: l'ascensore. «Chiudiamo due personaggi con un conto in sospeso tra loro, per mezz'ora, in un ascensore con pareti a specchio che nascondono le telecamere». Poi c'è il Drive in: non il fu programma degli anni 80, ma una specie di cinema dove spedire un altro vip. In casi eccezionali ci sarà il faccia a faccia con Barbara. E naturalmente c'è il talk dove «sia ospiti che analisti sono sotto il giudizio dal pubblico a casa». E la D'Urso? Chi la giudica? «Gli ascolti», risponde serafica.

Qualche nome della prima puntata: Al Bano con Loredana Lecciso e i figli Jasmine e Al Bano Jr. Poi Heather Parisi e Thomas Markle Jr, fratello di Meghan d'Inghilterra: «Una super esclusiva. Chiederà alla sorella facciamo pace, voglio conoscere il bimbo che sta per nascere». La chicca però, come trapelato negli ultimi giorni, e salvo imprevisti, è Fabrizio Corona. «Per me è stato per molto tempo un argomento inesistente. L'ho ignorato per quello che aveva fatto a me e mio figlio (nel 2013 fece passare per spinello una sigaretta fumata da uno dei due figli di Barbara. Da lì è iniziata la guerra mediatica e giudiziaria tra i due, ndr)».

IL DIVIETO
Divieto assoluto di parlare dell'affaire Isola-Riccardo Fogli, e lei liquida la questione: «Al Grande Fratello diciamo a chiunque che la loro vita sarà maciullata, Riccardo sapeva che potevano uscire amanti, fratelli nascosti, creditori. Ma il modo in cui è stato fatto, è sbagliato». Corona arriverà a Live Non è la D'Urso solo per chiedere scusa pubblicamente a Barbara e confrontarsi con i suoi detrattori. E Barbara le scuse le accetterà? «Credo che sapere perdonare sia importantissimo, anche il peggior nemico».
 
Martedì 12 Marzo 2019, 07:58 - Ultimo aggiornamento: 12-03-2019 11:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP