Lo spot di Sangiorgi contro l'alcol

Giovedì 12 Dicembre 2019
video

“O si guida o si beve, se bevete non guidate, se guidate non bevete. Siete proprio delle Testedialkol!”. Così Giuliano Sangiorgi, il noto cantautore, polistrumentista e membro fondatore dei Negramaro si è rivolto a giovani e adulti sui canali social del progetto nazionale degli studenti “Bevi con la Testa” conosciuto anche come “Non fare la Testadialkol”. Sangiorgi ha scritto e cantato coi maggiori artisti italiani ed il suo successo e dei Negramaro è in costante ascesa, riempiendo piazze e stadi con concerti di grande impatto emotivo su un pubblico davvero di tutte le età. Il sud del Belpaese è sempre rappresentato con poesia e forti emozioni nelle melodie di Giuliano. “Siamo entusiasti di aver ricevuto il videoselfie di Sangiorgi - spiega il Presidente della Onlus “Contatti” Matteo Lucherini - testimonianza di un grande della musica italiana per il progetto degli studenti italiani che hanno creato nel 2008 il messaggio “il vero sballo è la Vita!”. A causa di una carente conoscenza o consapevolezza dei rischi che l’alcol causa alla salute, circa 700mila minorenni e 2,7 milioni di ultra sessantacinquenni sono consumatori a rischio per patologie e problematiche alcol-correlate – sottolinea il presidente illustrando i dati italiani sull’abuso di alcolici” - mentre sono 4.575 gli incidenti stradali per i quali almeno uno dei conducenti dei veicoli coinvolti era in stato di ebbrezza e 1.690 sotto l’effetto di stupefacenti, su un totale di 58.583 incidenti. Dati purtroppo parziali perché Carabinieri e Polizia Stradale rilevano circa un terzo del totale degli incidenti stradali con lesioni (ultimi dati riferiti all’anno 2017). Il progetto “non fare la Testadialkol” si impegna tutto l’anno a portare nelle scuole il messaggio e trasformarlo in campagne di sensibilizzazione, realizzate interamente dagli studenti coinvolti, rivolte a giovani e adulti. Ad oggi – conclude Lucherini - sono oltre 50.000 gli studenti che vi hanno partecipato”.

Ultimo aggiornamento: 10:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA