CORONAVIRUS

Covid Napoli, video choc di un ex assessore: «Sono sotto il respiratore. Basta liti, dobbiamo salvarci»

Mercoledì 11 Novembre 2020
Video

È un video choc quello di Corrado Gabriele, ex assessore regionale e conduttore di una trasmissione radiofonica, positivo al Covid. Un video che testimonia la serietà delle sue condizioni e al contempo è un messaggio di pace. Gabriele lancia un appello al sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e al governatore della Campania, Vincenzo De Luca dal reparto di terapia subintensiva Cotugno di Napoli mentre indossa un respiratore artificiale. chiede ai due politici di smetterla con diatribe e divisioni in un post sulla sua pagina Facebook. Immagini forti che arrivano a 10 giorni dalla comparsa dei primi sintomi causati dal virus. 

 

<blockquote class="twitter-tweet"><p lang="it" dir="ltr">Covid Lazio, bollettino oggi 11 novembre 2020: 2.479 nuovi casi (-129), 38 morti (+2), il rapporto positivi/tamponi da 8.8% a 9,3% <a href="https://t.co/5FACgGXGAQ">https://t.co/5FACgGXGAQ</a></p>&mdash; Il Messaggero (@ilmessaggeroit) <a href="https://twitter.com/ilmessaggeroit/status/1326566248155668481?ref_src=twsrc%5Etfw">November 11, 2020</a></blockquote> <script async src="https://platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>

Sileri: «Molto improbabile un lockdown nazionale»

«Ci conosciamo bene, spesso parliamo alla radio, ho di entrambi rispetto, e ho un enorme rispetto per il lavoro degli altri, ancor più per i ruoli e le funzioni istituzionali che rappresentate, Napoli è la mia città, la Campania la mia Terra», scrive Gabriele che da anni conduce un programma radiofonico su radio Crc Targato Italia. «Vi lancio un appello: basta divisioni basta diatribe è battaglia politica e personale. Ve lo chiedo da qua, da sotto questo respiratore artificiale che con grande serenità indosso per combattere il Covid, fermiamoci e facciamo insieme tutto quello che è possibile per salvarci». 

Lockdown a Napoli? De Magistris annuncia un «provvedimento ampio» da venerdì

Da giorni Gabriele racconta la sua battaglia contro il virus stilando una specie di diario giornaliero sui social dove più volte si è rivolto ai sanitari, ringraziandoli e parlando della loro umanità. «Tanta “febbrile” umanità all’Ospedale totem dei contagi napoletani. Infermiere medici operatori sanitari saltano dentro e fuori le stanze di noi ammalati, con le loro tute spaziali, goffe ma efficacissime, e hanno sempre un motivo per farti sorridere un po’ - aveva scritto su facebook - e quando parlo di far sorridere, parlo di persone concentrate a respirare, con mascherine di ossigeno e ventilatori polmonari».

Lockdown, nel Lazio triplicati i bambini nati morti: «Conseguenza dei minori controlli prenatali»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA