Covid, morto un 56enne di Oriolo Romano. Finiscono in ospedale un 19enne e un 39enne

Mercoledì 18 Agosto 2021 di Federica Lupino
Ospedale di Belcolle

L’ultima vittima del Covid-19 nel Viterbese risaliva al 29 giugno: a non farcela, allora, era stato un 85enne di Graffignano, ricoverato in una struttura sanitaria extra Asl. Lui è stata la 454esima persona deceduta per il contagio. Dopo quasi due mesi, ieri in provincia si è registrato un nuovo decesso: non ce l’ha fatta Mauro Milia, 56enne di Oriolo Romano, da settimane ricoverato al Columbus a Roma, tra i primi viterbesi a necessitare di cure ospedaliere durante questa quarta ondata della pandemia.

L’uomo, un assistente di volo, non sarebbe stato ancora vaccinato. “Non abbiamo parole sufficientemente adeguate e delicate da poter offrire in un momento così doloroso”, commenta a nome del Comune il sindaco Emanuele Rallo. Nelle parole dei parenti la disperazione per questa perdita: “Un dolore grande per noi familiari e per tutti quelli che hanno conosciuto la parte buona e genuina che Mauro teneva a molti nascosta. Mauro portava sempre Oriolo nel cuore, anche nei suoi momenti più difficili. Ora ci saluta tutti dall’alto, nel suo ultimo volo”.

Ma le brutte notizie ieri sono state anche altre. Da un lato, la curva che continua a salire: altri 24 positivi (5 a Sutri, 4 a Viterbo, 3 a Orte, 2 ad Acquapendente, Gradoli e Tuscania, uno a Castiglione in Teverina, Civita Castellana, Montalto di Castro, Montefiascone, Tarquinia e Villa San Giovanni in Tuscia). Dall’altro, l’aumento dei ricoverati: due giorni fa erano 8, ieri sono saliti a 11. Degli ultimi contagiati, uno si trova all’ospedale di Terni. Altri due pazienti, contagiati nei giorni scorsi, sono invece nel reparto di Malattie infettive di Belcolle. E in questo caso spicca l’età dei positivi che hanno manifestato sintomi gravi del coronavirus: un 39enne e un 19enne.

Rispetto ai positivi di ieri, 21 presentano un link epidemiologico con casi precedentemente accertati e già isolati, mentre 3 sono collegati a persone che hanno dichiarato di essere sintomatiche al drive in. Il totale dei contagiati dall’inizio della pandemia nella Tuscia è arrivato a 16.224. Resta alta la percentuale di positivi rispetto ai tamponi, vicina al 10%: su 284 test effettuati nell’ultima giornata di screening, 24 gli infettati.

Ancora una volta, in questa fase della pandemia spesso sono colpiti interi nuclei famigliari, come avvenuto ieri a Sutri. Inoltre, continuano ad essere numerosi i giovani contagiati: 6 su 24 positivi sono minorenni (il più piccolo ha 8 anni), mentre in 13 hanno meno di 40 anni. Con i dati di ieri, supera quota 400 il numero degli attualmente positivi in provincia: sono al momento 408, di cui 397 non presentano sintomi gravi.

La Asl ieri ha comunicato anche la negativizzazione di 15 pazienti residenti nei seguenti comuni: 5 a Bagnoregio, 3 a Viterbo, 1 a Bassano Romano, Bolsena, Canino, Civita Castellana, Graffignano, Nepi e Vejano. Dall’inizio dell’emergenza, nella provincia di Viterbo sono stati effettuati 185.950 tamponi e a oggi i cittadini che hanno concluso il periodo di isolamento domiciliare fiduciario sono 21.725.

Ultimo aggiornamento: 17:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA