Incidente in mare a Ischia, la top model esce dal coma e riabbraccia il suo bambino

di Marisa La Penna

Ha finalmente riabbracciato il suo piccino, la top model olandese finita in coma la scorsa settimana, dopo un incidente, nelle acque di Ischia, mentre solcava le onde su un jet surf.

Ieri mattina il piccolo Alexander, nato lo scorso mese, è stato portato nel reparto del policlinico federiciano e ”sistemato” tra le braccia della bellissima Yfke Sturm che, radiosa, ha baciato e stretto a sè il suo neonato.

Nelle ultime quarantotto ore i progressi della giovane donna sono stati notevolissimi. Dopo lo stop alla somministrazione dei medicinali che la tenevano in coma farmacologico, la modella ha riaperto gli occhi, è stata staccata dal respiratore, ha parlato. La paziente è stata seguita amorevolmente da tutto lo staff del professore Giuseppe Servillo, ordinario di Anestesia e Rianimazione. Un successo sanitario che ha commosso tutti. La giovane mamma era stata infatti giudicata in imminente pericolo di vita. Invece ha recuperato le sue funzioni vitali. E neppure la frattura cervicale le ha creato problemi di movimento. Va ancora curata e tenuta sotto controllo la frattura parietale.

Al momento Yfke Sturm è ricoverata ancora in camera di rianimazione. Ma i medici si ripropongono di trasferirla in reparto nei prossimi giorni. «Si è ben svegliata, è cosciente, respira autonomamente» spiegano nel reparto al primo piano dell’edificio numero 8 del policlinico federiciano.

Sull’incidente sono state aperte due inchieste: una amministrativa l’altra giudiziaria.
Lunedì 7 Settembre 2015, 21:07 - Ultimo aggiornamento: 07-09-2015 21:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP