Due amici si perdono in alta montagna: salvati dai carabinieri

Due amici si perdono in alta montagna: salvati dai carabinieri
Due amici si perdono in alta montagna: salvati dai carabinieri
di Patrizia Pennella
Martedì 1 Novembre 2022, 08:38
2 Minuti di Lettura

Avevano deciso di fare una passeggiata in montagna, approfittando delle temperature miti, così ieri mattina, di buonora, erano partiti da Pescara per andare fino al parco del Voltigno. Ma è stata una giornata decisamente diversa da quella che avevano programmata. Perchè per i due amici, uno di 67 anni l'altro di 58, quella che doveva essere una gita si è trasformata in una storia da dimenticare, anche se a lieto fine.

Sì perché dopo aver lasciato l'auto ed aver cominciato a camminare nei boschi, nell'area che ricade nel territorio comunale di Villa Celiera, i due amici si sono accorti di aver perso l'orientamento. Hanno provato a cercare di trovare un percorso per tirarsi fuori dai guai ma non ci sono riusciti. Così, una volta verificato che per gli smartphone c'era ancora campo, nonostante si trattasse di una zona di montagna, hanno deciso di chiamare i soccorsi.

La telefonata è giunta alla centrale operativa dei carabinieri di Penne che, con il coordinamento del tenente Alfio Rapisarda, si sono immediatamente attivati. L'operazione è stata condotta dai carabinieri della stazione di Civitella Casanova, con il soccorso alpino di Penne e la collaborazione del sindaco di Villa Celiera, Domenico Vespa, che è un profondo conoscitore del territorio. I due uomini avevano camminato per alcune ore, per cui non è stato semplicissimo raggiungerli: sono stati per rintracciati in località Passo del Fucino, nei pressi del massiccio del Voltignolo. Tutti e due erano molto spaventati ma complessivamente in buone condizioni di salute. Ha ben funzionato la sinergia tra carabinieri, soccorso alpino e amministrazione locale che ha consentito il recupero nell'arco di poche ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA