Irruzione notturna tra Montoro e Solofra,
la banda dell'Audi fa razzia in un bar

Giovedì 27 Gennaio 2022 di Pietro Montone
Irruzione notturna tra Montoro e Solofra, la banda dell'Audi fa razzia in un bar

Malviventi ancora in azione nel montorese. A farne le spese questa volta è stato il bar Life sito in via Turci alla frazione Chiusa, quasi a confine con la città di Solofra. Come testimoniano le immagini catturate dalle telecamere a circuito chiuso, ad agire sono stati sei malviventi che sono arrivati a bordo di una Audi A4 Station Wagon di colore nero. Trattasi di una vettura già nota alle forze dell'ordine visto che è stata usata pochi giorni prima per tentare l'assalto ad una nota azienda montorese. I sei hanno agito incuranti che nel bar alle 4:18 di mattina vi fosse già il personale che era in attività per preparare quanto occorreva per le colazioni. Non solo, all'interno vi era anche una guardia giurata disarmata.

I malviventi dopo essere scesi dalla Audi A4 si sono divisi. Tre di loro si sono introdotti all'interno dell'attività, mentre un quarto è rimasto alla guida. Agli altri due è toccato il compito di fare da pali all'esterno. Di questi uno era sulla strada provinciale per dare l'allarme in caso di arrivo delle forze dell'ordine. I tre malviventi che sono entrati nel bar hanno intimato ai presenti di non muoversi per poi immobilizzarli. Quindi è iniziata la razzia. Hanno prelevato i soldi presenti nella cassa e le sigarette presenti nella rivendita. Poi hanno portato via il dispositivo di registrazione delle immagini di sorveglianza. Secondo la prima stima un bottino che potrebbe arrivare a quasi tremila euro. Circa un migliaio di euro di attrezzature che la proprietà del bar dovrà ricomprare. Nel frattempo, però, da remoto è scattato l'allarme da parte di una seconda guardia giurata. Questa ha attivato il sistema antipanico e quindi fatto scattare il sistema di allarme. Il tutto è durato solo quattro cinque minuti. Non di più, visto che sul posto si è portata immediatamente una pattuglia dell'arma dei carabinieri.

Video

Nonostante il pronto intervento degli uomini della compagnia di Solofra dei sei malviventi non vi era già più traccia. «Non è la prima volta - ha raccontato il titolare, Alfredo Giannattasio - che ci prendono di mira. È stato molto sgradevole perché questa volta non è stato un furto ma una rapina. Nel locale c'erano parte dei dipendenti insieme alla guardiania che io ho su tutte le attività. Hanno immobilizzato i presenti ma senza violenza e poi hanno rubato tabacchi e danaro. L'altro agente da remoto ha fatto subito scattare l'allarme. Tutto è stato fatto nel giro di quattro minuti. Alle 4.18 sono arrivati, alle 4.21 sono andati via e alle 4.22 siamo arrivati sia io che i carabinieri».
Quello di ieri mattina è solo l'ultimo di una lunga serie di raid avvenuti nel comune di Montoro. Appartamenti, bar, aziende e auto nel mirino di questi malviventi. La stessa banda di ladri era stata ripresa mentre tentava un furto presso una nota azienda che ha una delle sue sedi anche nel montorese. Giunti con la consueta auto hanno avevano forzato in cancello di ingresso e poi erano entrati in azione. Stavano iniziando a prendere il materiale quando si sono accorti dell'arrivo di alcuni operai dell'azienda. Così si erano dati alla fuga sulla loro Audi A4 nera.

Ultimo aggiornamento: 13:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA