Colpo nel cuore del centro storico
il bottino dei ladri limitato dall'allarme

Lunedì 27 Dicembre 2021
Colpo nel cuore del centro storico il bottino dei ladri limitato dall'allarme

I ladri non si concedono pause nemmeno durante il periodo delle festività natalizie, nonostante il rafforzamento dei controlli predisposti a livello di interforze per la sicurezza delle strade. Proprio nella notte di Natale hanno messo a segno un nuovo colpo nel centro storico della città. Nel mirino il negozio «Maio Brico casa store», ubicato al piano terra del palazzo che fa angolo tra corso Dante e via Torre della Catena, a due passi dal santuario della Madonna delle Grazie, zona trafficatissima.

Si tratta, tra l'altro, di una storica attività del capoluogo, i cui titolari (c'è anche un ex assessore comunale), l'hanno ereditata dai genitori. Audace la dinamica attuata dai malviventi che sono penetrati all'interno dell'attività attraverso la porta d'ingresso centrale a cui si accede salendo alcuni gradini. La saracinesca è stata letteralmente sfondata. La dinamica ha fatto scattare l'allarme collegato con la centrale operativa della vigilanza privata che, immediatamente, ha allertato una propria pattuglia e inviato la segnalazione ai carabinieri.

Allertate anche le proprietarie che hanno ricevuto l'impulso dell'allarme intorno alle tre di notte e avuto una brutta sorpresa natalizia. I ladri, stando a una prima ricostruzione, hanno avuto poco tempo per agire e ispezionare tutti gli ampi locali, tanto è vero che il bottino sarebbe stato alquanto magro. In pratica, sarebbero riusciti ad appropriarsi e portare via soltanto qualche centinaia di euro che era stata lasciata dalle proprietarie perché da utilizzare nei giorni successivi come fondo cassa.
Al contrario la cassaforte era rimasta intatta. Anche la merce giacente nei depositi ed esposta tra i banchi, in qualche caso anche attrezzi costosi, da un primo sommario inventario, non è stata oggetto dell'attenzione dei ladri. Dai primi accertamenti effettuati dalle forze dell'ordine, i ladri avrebbero lasciato sul posto anche dei guanti di plastica, di quelli utilizzati per la prevenzione contro il covid. In corso le indagini che mirano anche a verificare la presenza nella zona di videocamere per cercare di identificare gli autori del colpo.
ant.mar.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA